La disputa tra Gabon, Santolo e Serikum: la faccenda non è ancora finita! | Gabonreview.com

Lo Stato gabonese e il gruppo Santullo-Sericom erano ai ferri corti alla Corte d’Appello di Parigi, Francia, dove Libreville ha presentato ricorso a seguito di una sentenza della Camera di Commercio (CCI), che nel novembre 2019 gli ha condannato a pagare 90 miliardi di FCFA per l’azienda dell’uomo d’affari italiano Guido Santullo, morto nel 2018.

La causa contro il gruppo Santolo Sericom del Gabon è ancora pendente presso la Corte d’Appello di Parigi. © Gabonreview (modifica)

Lo Stato gabonese non ha ancora finito con l’ex socio Santolo Serikum, il cui fondatore ed ex direttore, Guido Santolo, è scomparso nell’agosto 2018. A due anni dal ricorso presentato dalle autorità gabonesi a seguito della sentenza della Camera di Commercio Internazionale, la Corte di Secondo i nostri colleghi del sito di informazione Gabonclic.info, l’appello a Parigi (Francia) ha riaperto il caso martedì 18 gennaio.

Il 19 novembre 2019, la Corte penale internazionale ha condannato il Gabon a pagare 90 miliardi di franchi CFA al Gruppo Santolo Sericom. E se l’azienda ha chiesto una liquidazione del debito di 328 miliardi di franchi CFA, la riduzione del 73% ottenuta dal Gabon non ha soddisfatto Libreville, che ha accusato il suo ex compagno di varie violazioni della legge.

Il Gabon, che ha presentato denunce in Svizzera e Francia, accusa le società Guido Santullo di aver corrotto funzionari governativi. Le autorità del Gabon affermano di avere prove che alcuni degli 11 contratti di costruzione che l’imprenditore ha vinto durante la sua vita riguardavano servizi pagati a funzionari del Gabon (biglietti aerei, alloggio all’estero, condominio, pagamenti in contanti…). Libreville spera semplicemente di cancellare i suoi debiti.

READ  Sci alpino. Lara Gott Behrami vince in casa nel Super G di Crans Montana, 3 francesi nella top 30

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.