Italia: un autobus cade da un ponte a Venezia, uccidendo diverse persone

Italia: un autobus cade da un ponte a Venezia, uccidendo diverse persone

È l’incidente più grave avvenuto in Italia negli ultimi dieci anni. Almeno 21 persone sono morte, tra cui due bambini, e altre sono rimaste ferite, martedì sera, a Venezia quando un autobus alimentato a gas metano è caduto da un ponte e ha preso fuoco, secondo quanto riferito all’AFP dal comune di questa città del nord-est italiano. “Una tragedia ha colpito questa sera la nostra comunità, provocando numerose vittime tra i presenti a bordo dell’autobus caduto” da un ponte vicino a Mestre, sulla terraferma, ha detto su Facebook il sindaco della città Luigi Brugnaro, descrivendo una “scena orribile”.

Rispondendo a una domanda dell’Agence France-Presse, il portavoce del sindaco ha affermato che il bilancio delle vittime è di “almeno 20 morti, tra cui due bambini”. Ha aggiunto che “almeno dieci persone ferite di varia gravità sono già state evacuate dal luogo e trasferite negli ospedali” della regione, in particolare a Mestre, Padova e Treviso. Ha aggiunto: “Le operazioni continuano per salvare e detenere altre persone potenzialmente ferite”.

Leggi anche

In Francia entrano in funzione gli autobus a idrogeno

La Direzione sanitaria di Venezia ha immediatamente avviato un piano di emergenza per il massimo afflusso di contagiati, chiamando in servizio medici e personale di emergenza.

Il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha immediatamente espresso le sue “profonde condoglianze”. Ha detto in una nota: “Sono in contatto con il sindaco Luigi Brugnaro e il ministro (dei trasporti) Matteo Salvini per dare seguito alle notizie di questa tragedia”.

Secondo i vigili del fuoco di Venezia, l’autobus “ha preso fuoco” dopo essere caduto da un ponte che attraversa la linea ferroviaria tra Mestre e Marghera, due località del comune di Venezia che si affacciano sulla sua famosa laguna. Secondo il quotidiano Il Corriere della Sera l’autobus è uscito di corsia sul ponte, ha urtato la barriera di sicurezza ed è caduto vicino ai binari ferroviari sottostanti dopo aver volato per una trentina di metri.

READ  Gubitosi si dimette da TIM رئيس presidente

Sembra che l’autobus abbia preso fuoco dopo essere entrato in contatto con i cavi elettrici, riferisce Il Corriere. Secondo il ministro dell’Interno Matteo Piantidosi “l’aggravante è stato il carburante metano, quindi l’incendio si è propagato rapidamente”. “Il bilancio è tragico e tragico, ma temo che salirà”, ha detto al telegiornale sul canale pubblico Rai1.

L’incidente di questo tipo più grave mai avvenuto in Italia è avvenuto il 28 luglio 2013. Un autobus con a bordo una cinquantina di passeggeri, tutti provenienti dalla provincia di Napoli e di ritorno da un viaggio di tre giorni, precipitò su un ponte alto una trentina di metri nei pressi di Avellino, una cinquantina di chilometri a est di Napoli. . Trentotto persone morirono sul colpo e due morirono a causa delle ferite riportate.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *