Italia: un algerino lancia “Miss Hijab Italia”

Oggi nessun Paese al mondo sembra sottrarsi alle polemiche causate dall’uso del velo musulmano, che si tratti di un semplice velo, di un hijab, di un niqab o anche di un burka…

Sebbene l’hijab e il niqab siano soggetti a una tolleranza abbastanza relativa, la questione dell’indossare il velo continua ad essere un punto delicato. Regolarmente, le donne che indossano il velo vengono selezionate per le loro convinzioni e per il modo di esprimerle.

In Francia, ad esempio, nell’agosto 2016, il graduale arrivo del burkini sulle spiagge ha riacceso le polemiche. Infatti, tra laicità e religione, tra libertà e diritto della donna musulmana a disporre liberamente del proprio corpo, il suo portare il velo sembra essere un dibattito incessante.

Per porre fine a questo tipo di pensiero, molti musulmani organizzano eventi per diffondere l’Islam. Tra queste persone citiamo Assia Belhadj.

Posta sotto il segno “fai regina con l’hijab”, una donna algerina è all’origine di questo evento in Italia. Questa iniziativa lanciata da Assia Belhadj, infatti, rappresenta una prima nel suo genere nel continente europeo, e più in particolare in Italia. Questa giovane donna ha organizzato un concorso di bellezza riservato alle donne velate.

Nello specifico, questo concorso fa parte della valorizzazione delle donne velate. Inoltre, con questa iniziativa, la presidente e fondatrice del Movimento delle donne musulmane in Italia, Assia Belhadj, scommette sull’integrazione del velo nei concorsi di bellezza all’estero. Soprattutto perché le donne velate affrontano difficoltà quotidiane.

Infatti, compiendo questo primo grande passo, Assia Belhadj ha dimostrato la sua grande perseveranza. Attraverso questo approccio, fa sapere che indossare l’hijab non rappresenta un ostacolo all’integrazione delle donne velate nelle società non musulmane. Collaborando con altre organizzazioni, la donna algerina desidera inserire anche la cultura del velo come parte della donna musulmana.

READ  L'Italia costruirà la più grande autostrada della Libia, dal confine egiziano alla Tunisia

Un’Umrah gratuita per il vincitore del concorso

Inaugurato con lo slogan “Be a role model”, questo concorso ha lasciato il segno. Detto concorso di bellezza per ragazze velate, infatti, terrà la sua prima edizione in Italia, paradiso degli innamorati. Inoltre, sono invitate a partecipare tutte le donne velate, di età compresa tra i 14 ei 25 anni e residenti nel Paese. Al vincitore del titolo verrà offerta una Umrah, tutte le spese pagate.

Inoltre, la vincitrice di questa edizione si aggiudicherà il titolo di “Regina con l’hijab” per la stagione 2022 in Italia. Infatti, secondo determinati criteri, la giuria di questo concorso designerà la vincitrice, per incarnare la donna musulmana. Questo per trasmettere la cultura dell’hijab nel suo senso proprio, secondo quanto Dio ha esortato.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.