Italia: niente sanzioni civili per il sacerdote in costume da bagno

Italia: niente sanzioni civili per il sacerdote in costume da bagno

La giustizia civile italiana ha ritirato le accuse contro il sacerdote che aveva scatenato polemiche dopo aver celebrato messa in costume da bagno nell’estate del 2022, usando un materasso ad aria come altare.

Secondo il quotidiano italiano La Repubblicail giudice del tribunale di Crotone ha deciso il 28 febbraio 2023 che il sacerdote non dovesse comparire, perché l’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica su un possibile reato di delitto religioso era stata archiviata.

Il 24 luglio 2022 il sacerdote in questione, vicario della chiesa di Luigi de Gonzaga a Milano, aveva celebrato in acqua fino alla cintola, su una spiaggia di Capo Colonna. L’evento si è svolto una domenica durante un campo frequentato da una ventina di studenti.

«Erano le dieci e mezzo e il sole era cocente, così abbiamo deciso di andare nell’unico posto comodo, l’acqua», ha spiegato il sacerdote 36enne.

Venuta a conoscenza della vicenda, l’arcidiocesi di Crotona-Santa Severina aveva pubblicato un comunicato ricordando blandamente che “la celebrazione dei sacramenti ha un suo linguaggio”, che va rispettato e valorizzato.

La Procura provinciale di Crotone, aveva aperto un’inchiesta per “offesa a confessione religiosa”. L’avvocato del prete ha sostenuto che il suo cliente non ha agito con cattiveria. Sette mesi dopo, il caso è stato finalmente chiuso.

È comprensibile che il giudice non abbia voluto apparire più monarchico del re, in questo caso più preoccupato della dignità del culto cattolico che della diocesi di questo celebrante in costume da bagno.

Nessuna sanzione contro questo rito balneoconciliare, solo i sacerdoti che celebrano la messa tridentina in una pianeta romana sono minacciati dall’ira del Vaticano.

READ  Metz. Sapete quanto storicamente è legata la Mosella all'Italia?

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *