Italia: giuramento della premier Meloni e dei suoi ministri

Il neo premier Giorgia Meloni ei suoi ministri, che dal 1946 formano il governo più di destra ed euroscettico, hanno prestato giuramento sabato mattina al palazzo presidenziale del Quirinale a Roma.

La cerimonia si è svolta sotto l’oro di questo palazzo che domina Roma, residenza dei Papi e dei Re d’Italia prima che diventasse sede della Presidenza della Repubblica, alla presenza del Capo dello Stato, il Presidente Sergio Mattarella.

La Meloni, vestita con un abito nero molto sobrio, è stata la prima a prestare giuramento, seguita da due vicepremier dei suoi due partiti compagni di coalizione, Matteo Salvini, leader della Lega anti-immigrati, e Antonio Tajani, alto dirigente membro di Forza Italia di Silvio Berlusconi.

Tutti si sono susseguiti davanti a Sergio Mattarella per pronunciare, e mantenere, il tradizionale giuramento: “Giuro di essere fedele alla Repubblica, di rispettare fedelmente la Costituzione e le leggi, e di esercitare le mie funzioni nell’esclusivo interesse della Nazione”.

La lista dei ministri scelta dalla Meloni, che con il suo partito post-fascista Fratelli d’Italia ha ottenuto una storica vittoria alle elezioni legislative del 25 settembre con il 26% dei voti, riflette la sua volontà di rassicurare i partner di Roma, preoccupati per il rialzo al potere di un primo ministro di estrema destra in Italia.

Immediatamente, il capo del Partito popolare europeo tedesco, Manfred Weber, ha salutato la nomina alla Farnesina, con il titolo di vice primo ministro, all’ex presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, subito venerdì sera, come ” garanzia”. Dall’Italia europeista e atlantista.

Un altro impegno preso a Bruxelles è Giancarlo Giorgetti, rappresentante dell’ala moderata della Lega, e già ministro nel governo uscente di Mario Draghi, che eredita l’importante portafoglio dell’economia.

READ  Un messaggio da Cannes: Film senza scienza

Il populista Matteo Salvini deve accontentarsi del portafoglio di infrastrutture e trasporti pur bramando quel prestigio in patria, che spetta ai tecnocrati.

Dei 24 ministri, solo sei sono donne, confinate ai posti minori.

Il passaggio di poteri tra Mario Draghi e Georgia Meloni avverrà domenica alle 8:30 GMT a Palazzo Chigi, sede del governo vicino al parlamento, e sarà seguito dal primo gabinetto.

La mossa cerimoniale sarà segnata principalmente dalla simbolica consegna da parte di Draghi alla Meloni della campanella che il Presidente ha utilizzato per organizzare le discussioni in Consiglio dei Ministri.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.