Italia e Svizzera, note: Donnarumma è impraticabile

Grazie a una nuova prova di forza, questo mercoledì contro la Svizzera (3-0), l’Italia ha potuto contare ancora una volta sull’impeccabile Donnarumma.

e 29! 29 partite senza battute d’arresto per gli Azzurri, che questo mercoledì hanno segnato anche in vista del decimo incontro internazionale della Svizzera senza il minimo gol, una striscia che non si vedeva da più di 30 anni. Scelta italiana. Non solo hanno convalidato il biglietto per la fase a eliminazione diretta degli Europei (3-0 sugli elvetici, avevano già dominato i turchi 3-0 cinque giorni fa), i Transalpini possono vantarsi di aver introdotto una parte nuova che non può più materializzarsi in massa.

La prima fortezza di questi smemorati non viene meno, Donnarumma Da solo ha raggiunto otto dei 10 clean sheet recentemente rilevati. Anche questo mercoledì a causa di un bellissimo spettacolo davanti allo svizzero Zuber. Il quartetto difensivo italiano ha assistito perfettamente anche il giovane portiere che aveva promesso Paris Saint-Germain. Questo nonostante il rovescio della medaglia della serata e l’infortunio di Chiellini dopo appena 23 minuti di gioco.

Locatelli, sì!

All’attacco, il Fisso Insigne è rimasto debole per molto tempo – il primo in particolare dopo aver mancato di poco la porta avversaria prima del suo calcio vincente alla fine della partita. Quindi il centrocampista alpino ha dovuto fornire le basi in partenza. Locatelli In testa, con la sua doppia firma sui servizi di Berardi e Barilla. Per quanto riguarda la Jorginho, in un buon metronomo, brilla ancora per la sobrietà e la sensazione del gioco. Versione italiana molto bella.

READ  'Non è più lo stesso', la stampa italiana si occupa ancora di Donnarumma

Note italiane: Donnarumma (6) – Di Lorenzo (6), Bonucci (7), Chiellini (sconosciuto), Spinazzola (6) – Barilla (7), Jorginho (7), Locatelli (8) – Berardi (7), Constant (6) ))), Insegno (6).

Note svizzere: Estate (3) – Elvedi (4), Shär (4), Akanji (3) – Mbabu (4), Freuler (4), Xhaka (5), Rodriguez (4) – Shaqiri (5) – Seferovic (3), Ambolo (4).

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *