Italia: è stato contattato Novès

Secondo le informazioni del Midi Olympique, l’ex allenatore del XV di Francia Guy Novès è stato contattato dalla Federazione Italiana, ma ha rifiutato l’offerta.

Guy Novès, 67 anni, non si è seduto in disparte dal 2017 e la fine prematura della sua avventura con il XV di Francia si è conclusa con un licenziamento per colpa grave. Ma il leggendario ex allenatore dello Stade Toulousain (1933-2015) continua a ricevere proposte. Venerdì scorso, il sito italiano Rugbymeet ha rivelato che la Transalpine Rugby Federation aveva contattato Guy Novès per sapere se avrebbe accettato di prendere in carico la Squadra Italia, che resta su dodici sconfitte consecutive dal Mondiale 2019 e si è appena conclusa ultima nel Torneo delle 6 Nazioni, con zero sconfitte, zero punti bonus e una differenza di punti di -184. Secondo Mezzogiorno olimpico, il nativo di Tolosa è stato effettivamente contattato, ma ha rifiutato.

« Sono stato avvicinato in un modo abbastanza importante. Non è recente, è successo prima del Torneo. Ma ho rifiutato. Non per niente per i risultati attuali dell’Italia, lasciatemi dire, ma per motivi personali. Voglio dire che sono stato molto onorato di questa proposta. È ancora una selezione nazionale. E poi, ho avuto la sensazione che le persone stessero ancora pensando a me, anche se sono alla fine della mia carriera. È abbastanza lusinghiero, è vero ”, riconosce Novès nelle colonne del bisettimanale.

Anche Clermont aveva indagato su Novès

All’inizio di marzo Guy Novès si è confidato La Dépêche du Midi che non voleva più allenarsi, anche se aveva ricevuto una proposta da un club dei Top 14 (Clermont). “Sono davvero molto orgoglioso perché pochi giorni fa mi è stato offerto un club da Top 14. Questa è la ciliegia, ha detto. Ci sono ancora persone che hanno un’immensa fiducia in me per il futuro e nel mio modo di affrontare le cose. Ho detto no. Con Serge Laïrle (il suo co-allenatore, poi allenatore degli attaccanti a Tolosa, ndr), abbiamo avuto la possibilità di essere campioni e di costruire allo stesso tempo e infine di creare quello che lo stadio è diventato oggi, una macchina. La torcia mi è stata passata e io l’ho passata. Ma oggi, per allenarsi, no, no. “I club o le selezioni dovranno essere convincenti per fargli riprendere la carriera da allenatore …

READ  L'Italia costruirà la più grande autostrada della Libia, dal confine egiziano alla Tunisia

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *