Italia e Grecia incantano Biguglia

All’appuntamento di questa sera, due formazioni: Il Conservatorio di Musica “Niccolo Paganini” di Genova e l’Ensemble di Musica e Danze Greche “Parthenone”

Il Conservatorio Paganini di Genova è un istituto di studi superiori di musica fondato a Genova nel 1829. Dispone di una prestigiosa biblioteca, costituita da un fondo antico (4.000 unità bibliografiche, e moderno, 5.000 unità, manoscritti e stampe dei secoli XVI-XIX. personale docente altamente qualificato, il Conservatorio partecipa a progetti didattici e artistici nazionali ed internazionali È presente per la prima volta ai Rencontres Musicales de Méditerranée con un gruppo d’archi, diretto dal M° Vittorio Marchese L’ensemble comprende 14 giovani musicisti, 6 ragazze, 6 ragazzi, 10 violini, 2 violoncelli e 2 contrabbassi Il pubblico è stato felicissimo di ascoltare un’opera in 4 movimenti di Tchaikovsky.

Creato nel 2001, il “Parthenon”, Accademia di Danze e Tradizioni Elleniche, conta oggi 80 membri spinti dalla stessa passione: l’arte della danza greca. Il suo repertorio musicale si estende a tutte le regioni della Grecia, passando per l’Asia Minore per giungere a Pont-Euxin.
Riconosciuta per la qualità e l’autenticità dei suoi spettacoli, l’Accademia si esibisce in Francia, Grecia ma anche all’estero: Germania, Italia, Belgio, Ungheria, Serbia, Chicago, Cipro, Las Vegas, Russia, Svizzera, Dubai…. In Francia ha preso parte a numerosi programmi televisivi sui canali nazionali: TF1, France2, France3 e ha organizzato numerosi spettacoli (Marsiglia, Bordeaux, Angers, Alençon, Saint-Lô, Strasburgo, Rennes, Le Mans, Dijon, Belfort senza dimenticare La Corsica, dove l’Accademia ha già partecipato ai Rencontres Musicales de Méditerranée nel 2018. Il Partenone ha anche al suo attivo rappresentazioni delle proprie creazioni su vari palcoscenici parigini come l’Unesco, il teatro della Gymnase, il teatro parigino occidentale di Boulogne.

READ  Italia battuta, i Fennecs con 9 partite del record del mondo!

Molti dei suoi componenti hanno fatto della musica la loro vocazione e attualmente l’orchestra conta musicisti di grande fama nel mondo della musica tradizionale greca. Un laboratorio di cucito, integrato nell’Accademia, permette di praticare l’arte del ricamo e sviluppare i costumi, partecipando così al rinnovamento del guardaroba. Traendo ispirazione dalle danze tradizionali, il Partenone le rivisita con coreografie originali e innovative, per la gioia degli spettatori.
La formazione che si è svolta questo mercoledì sera era composta da 11 ballerini: 4 uomini e 7 donne. Ha dato fuoco alla stanza di Carlo Rocchi.
Estratti.
Il resto del programma per questo 22ns edizione degli Incontri Musicali del Mediterraneo

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *