Italia e Brasile aspetteranno Carlo Ancelotti “vuole lavorare solo tre giorni all’anno”

Annunciato sotto gli occhi di alcune nazionali, Carlo Ancelotti ha annunciato a breve la partenza dal Real Madrid.

Durante una conferenza stampa di lunedì, quando il Real Madrid incontrerà il Chelsea domani sera (21:00) nel ritorno dei quarti di finale di Champions League, Carlo Ancelotti ha colto l’occasione per rispondere a domande sul suo futuro. Su Seleção e Squadra Azzura, il tecnico italiano ha comunicato la sua chiara opinione sulla posizione di allenatore.

“Ci ho pensato a volte, ho avuto la possibilità nel 2018 con l’Italia, ma devo essere onesto, mi piace il lavoro quotidiano, non solo nei giorni delle partite. Avevo un allenatore che diceva che un lavoro da allenatore sarebbe stato il migliore se ci fosse stato niente partite. Concordo metà, le partite ti danno “Le occasioni sono come martedì, anche se fai fatica anche tu. Ma il lavoro quotidiano è una cosa, finché non cambio e cancellerò questa voglia non allenerò una nazionale. L’esperienza in Italia durante i Mondiali del ’94 è stato fantastico, ma non voglio lavorare solo tre giorni all’anno”.

READ  Nuovi nastri all'inizio del 2021

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.