Italia: Attivisti ambientalisti spruzzano Scala a Milano

Italia: Attivisti ambientalisti spruzzano Scala a Milano

Mercoledì gli attivisti ambientalisti hanno dipinto con lo spray l’ingresso del Teatro alla Scala, il teatro dell’opera più prestigioso di Milano, per allertare il pubblico sui cambiamenti climatici.

Un momento non scelto a caso. Mercoledì, cinque attivisti ambientalisti dell’ultima generazione hanno dipinto a spruzzo La Scala, il teatro dell’opera di Milano, nel giorno di apertura della stagione.

“Abbiamo deciso di dipingere la Scala con la vernice spray per chiedere ai politici presenti allo spettacolo di stasera di smettere di praticare la politica dello struzzo e di intervenire per salvare la popolazione”, ha spiegato l’ultima generazione in un comunicato stampa.

La polizia è arrivata rapidamente sulla scena, mentre il marciapiede era disseminato di spruzzi di rosa acceso, blu elettrico e turchese. Gli attivisti sono stati arrestati.

Il governo italiano ha puntato il dito

Con il suo gesto il movimento ha voluto denunciare la “situazione economica e ambientale” che “si aggrava di giorno in giorno”. Ha anche ricordato “la tragica situazione del popolo italiano colpito dal disastro di Ischia e tradito dall’indifferenza del governo”.

Ricordiamo che una frana causata da forti piogge il 26 novembre sull’isola di Ischia ha provocato la morte di 12 persone.

Azione forte in un luogo dove questa sera si dirige il premier italiano Giorgia Meloni.

Attivisti di ultima generazione nelle ultime settimane hanno preso di mira opere d’arte nei musei europei in proteste volte, dicono, non a danneggiare le opere, ma ad attirare l’attenzione sul disastro ecologico.

READ  Dolcevita sur Seine, il festival del cinema all'aperto in tutta Italia nelle Arènes de Lutèce

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *