Israele: 2000 uccelli sono morti di influenza aviaria in meno di una settimana

Funzionari dell’Autorità israeliana per la natura e i parchi hanno dichiarato domenica che più di 2.000 uccelli sono morti in Israele a causa dell’influenza aviaria in una grande riserva naturale nel nord del paese.

“Finora sono morti 2.000 uccelli selvatici e circa 10.000 sono rimasti feriti”, ha detto all’AFP Ohad Hatsovi, un esperto di ambiente degli uccelli nell’autorità. “Attualmente si stima che un quinto della popolazione di gru in Israele abbia contratto l’influenza aviaria”, ha affermato Uri Naveh, vicedirettore del dipartimento scientifico di questa organizzazione. Ha detto che ci sono casi identificati ogni anno in Israele, “ma quest’anno è più importante”, afferma, e il numero di animali uccisi da lunedì è “eccezionale”.

Da ottobre e come ogni anno, più di 100.000 uccelli selvatici sono arrivati ​​in Israele e la maggior parte si ferma nella Valle di Hula, nel nord del Paese, per riposarsi prima di riprendere il volo. Circa 40.000 sono rimasti in Israele, la maggior parte in questa valle prima di riprendere il cammino verso i terreni di riproduzione da marzo. Altri focolai di influenza aviaria H5N1 sono stati rilevati nelle comunità agricole nel nord di Israele con pollai.

Domenica il ministero dell’Agricoltura israeliano ha annunciato la sospensione della commercializzazione delle uova di questi allevamenti. Ha inoltre affermato che era in procinto di adottare misure per importare uova al fine di far fronte alla possibile carenza.

Sebbene il rischio di trasmissione dell’influenza aviaria all’uomo sia estremamente basso, gli esperti dell’Autorità israeliana per la natura e i parchi affermano che il ceppo del virus H5N1 può essere pericoloso se catturato dall’uomo. “È fatale dal 36% al 50% delle persone infette”, afferma Ohad Hatsofe.

READ  Learn about miniature robots that dance automatically

Funzionari dell’Autorità israeliana per la natura e i parchi hanno dichiarato domenica che più di 2.000 uccelli sono morti in Israele a causa dell’influenza aviaria in una grande riserva naturale nel nord del paese.
“Finora sono morti 2.000 uccelli selvatici e circa 10.000 sono rimasti feriti”, ha detto all’AFP Ohad Hatsovi, un esperto di ambiente degli uccelli nell’autorità. “noi…

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *