Interstellar: Nolan ha “rubato” una scena da un altro film di fantascienza

Di nuovo nel famoso film di Christopher Nolan e in una miniserie che sembra essere stata presa in prestito da un altro film di fantascienza: The Unknown Event Horizon del regista Paul W. S. Anderson.

Carta e penna semplici.

Lorsqu’il tente d’expliquer à Joseph Cooper (Matthew McConaughey) le fonctionnement d’un trou de ver, et la manière dont le vaisseau Endurance parviendra à traverser l’univers, Romilly (David Gyasi) utilizza ces tr deuxd objets Lo vedo .

Dopo aver piegato il foglio a metà, lo forò con la penna per evocare la curvatura dello spazio che permetterebbe alla nave di passare istantaneamente dal punto A al punto B.

Questa piccola sequenza, che si svolge nel bel mezzo di Interstellar e permette agli spettatori di capire come si svolge il viaggio dei personaggi, è presa in prestito da un altro film di fantascienza, molto meno noto di quello di Christopher Nolan.

Infatti, nel 1998, esce Event Horizon: The Ship Overseas, di Paul W.S. Anderson. Una specie di Hellraiser spaziale che non ha fatto molto rumore nella stanza, ma ha finito per trovare il suo pubblico grazie al suo exploit video.

Seguiamo l’equipaggio della Lewis e Clark che viene inviato in missione di ricognizione per esplorare i relitti di un altro edificio scomparso vicino a Nettuno. In una scena del film, il dottor William Weir, lo scienziato interpretato da Sam Neill, spiega ai suoi compagni di squadra il concetto di wormhole, proprio come avrebbe fatto Rommeli 15 anni dopo, nel film di Nolan.

“Dimenticato questo!”ci ha raccontato Paul W.S. Anderson lo scorso agosto, in occasione dell’uscita del suo film nel 4K Collector’s Fund.

READ  Campagna di vaccinazione per bambini dai 3 ai 6 anni contro la poliomielite

“È la scena in cui un attore accoltella un foglio piegato per spiegare un concetto scientifico. È completamente tratto dalla stessa scena in Event Horizon. Dicono: ‘Se devi volare, vola è meglio’. Quindi se qualcuno ha rubato delle idee da parte mia, non posso davvero lamentarmi!”

La stessa interpretazione è stata ripresa anche dal personaggio Natalie Portman in Thor: Love And Thunder, uscito la scorsa estate, con riferimento ai due lungometraggi: Interstellar e Event Horizon.

(Ri)scoprire il trailer di ‘Event Horizon’…

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.