In Perù è stato dichiarato lo stato di emergenza

In Perù è stato dichiarato lo stato di emergenza

Per proteggere il più possibile i suoi cittadini e i potenziali visitatori del paese, il governo peruviano ha dichiarato che il paese si trova emergenza sanitaria.

Si scopre che la sindrome in sé non è contagiosa, ma un fatto contagioso Di solito si verifica dopo un’infezione virale o batterica obbliga le autorità a far rispettare le precauzioni del benessere pubblico e a mantenere i sistemi ospedalieri.

Le misure sanitarie sono in vigore misure igieniche preventive. Si consiglia quindi di lavarsi le mani più volte al giorno con acqua e sapone, disinfettarsi regolarmente le mani con gel idroalcolico e cuocere correttamente tutti gli alimenti prima del consumo.

Va notato che questa sindrome è presente in molti paesi del mondo, non solo in Perù, e che le misure adottate sono volte a ridurre gli effetti di questa malattia e Tutelare la salute dei residenti e dei visitatori stranieri.

Questa malattia è conosciuta in Francia. È una malattia rara che colpisce circa 2,8 casi ogni 100.000 abitanti all’anno. Si stima che 1.700 pazienti vengano ricoverati in Francia ogni anno dopo aver sviluppato i sintomi della sindrome di Guillain-Barre.

Quindi è stato dichiarato lo stato di emergenza per un periodo di 3 mesi. Al fine di seguire l’evoluzione della situazione sanitaria e adeguare le procedure secondo le conclusioni delle autorità mediche. secondo sito web del governoTuttavia, non ci sono restrizioni o restrizioni sui viaggi in Perù o all’interno del territorio.

READ  In 48 ore, questa serie di fantascienza elimina la concorrenza e diventa la numero 1

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *