In Italia le “ombre russe” sulla crisi politica? individua Salvini

Pubblicato in: la media :

Il quotidiano La Stampa ha rivelato che i contatti tra l’ambasciata russa e l’entourage di Matteo Salvini, prima della crisi politica che sta scuotendo l’Italia, mettevano in discussione il ruolo della Russia nella caduta del governo Mario Draghi. Giovedì parte della classe politica chiede spiegazioni al leader di estrema destra.

Matteo Salvini ha collaborato con il Cremlino per destabilizzare l’Italia? Il leader della Lega di estrema destra è stato chiamato giovedì 28 luglio per spiegare i contatti tra l’ambasciata russa e il suo entourage prima della crisi che ha portato alla caduta del governo di Mario Draghi.

“Ombre russe della crisi politica” in Italia, titola giovedì La Stampa, quotidiano di centrodestra torinese che ha denunciato il caso.

Il governo di unità nazionale guidato da Mario Draghi è caduto il 14 luglio quando Lega, Forza Italia (a destra) e Movimento 5 Stelle (populisti) si sono rifiutati di partecipare al voto di fiducia in Parlamento.

Secondo il quotidiano, a fine maggio un diplomatico che lavora per l’ambasciata russa ha incontrato a Roma uno stretto collega di Matteo Salvini, con il quale ha discusso della situazione politica.

“Il diplomatico, che mostra il potenziale interesse della Russia a destabilizzare gli equilibri del governo italiano con questo processo, avrebbe chiesto se i ministri della Lega intendessero presentare le proprie dimissioni al governo Draghi”, precisa “un documento di intelligence citato da La. Stampa .

L’incontro è avvenuto in un momento in cui Salvini era accusato di condurre una diplomazia parallela con l’ambasciata russa, apparentemente per creare un piano di pace tra Mosca e Kiev, all’insaputa del governo italiano.

READ  In quale paese inaspettato nacque il potere dello zar?

L’ambasciata ha in particolare facilitato l’acquisto di biglietti aerei per Matteo Salvini e altri membri della Lega per un volo per Mosca previsto per il 29 maggio, poi cancellato. Il Cremlino ha sempre negato qualsiasi ingerenza nella politica italiana.

Salvini critica “Infox”

Molti politici hanno chiesto spiegazioni a Salvini dopo che La Stampa è stata rivelata.

E il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha condannato “il tentativo dei russi di dimettersi dai ministri della Lega dal governo Draghi”.

“Vogliamo sapere se è stato (il presidente russo Vladimir) Putin a far cadere il governo Draghi”, ha detto il capo del Partito Democratico Enrico Letta.

A sua volta Matteo Salvini ha deriso “una sinistra divisa e disperata (…) che passa il suo tempo a cercare fascisti, russi e razzisti che non esistono”. “Siamo dalla parte dell’Occidente e della democrazia”, ​​ha detto, criticando Infofax.

>> Leggi anche: Fratelli d’Italia, il partito postfascista alle porte del potere

L’ambasciata russa non ha commentato.

Les liens entre Matteo Salvini et Moscou font régulièrement polémique, en particulier depuis l’invasion de l’Ukraine, au risque de gêner son parti et ses alliés de Forza Italia et Fratelli d’Italia (extrême des droite lagil) du dans 25 settembre.

Salvini, che era un grande fan di Putin, indossava magliette con la sua foto in pubblico e si è recato a Mosca nel 2014 per denunciare le sanzioni internazionali dopo l’annessione della Crimea.

con AFP

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.