In Italia, le battute d’arresto di Steve Bannon

STORIA – La giustizia ha cancellato il progetto sovranista della “scuola dei gladiatori” che l’ex consigliere di Donald Trump voleva aprire.

Roma

La grande università della sovranità, indossata dall’ex stratega Trump Steve Bannon, non sarà vicino a Roma. Così ha deciso il 15 marzo il Consiglio di Stato italiano, al termine di una lunga battaglia che ha tutte le caratteristiche di uno scenario: un ministero della Cultura squattrinato e poco professionale, residenti ostinati uniti in tenaci associazioni. , giornalisti ficcanaso, vecchi monaci cistercensi e forze fondamentaliste che combattono contro papa Francesco e finanziate da fondi di oscura origine contro i quali si oppongono pochi funzionari eletti. Il tutto in uno scenario mozzafiato a un’ora e mezza da Roma, a Collepardo, la Certosa di Trisulti, una gigantesca abbazia costruita nel 1204, arroccata sui monti Ernici, circondata da migliaia di ettari di querce centenarie. E oggi, abitato da un ex lobbista inglese di 46 anni, Benjamin Harnwell circondato dai suoi gatti, diventato l’ala armata di Steve Bannon e che combatte con l’associazione Dignitatis Humanae

Questo articolo è solo per gli abbonati. Ti resta l’82% da scoprire.

Abbonamento: 1 € il primo mese

Può essere cancellato in qualsiasi momento

Già iscritto? Accesso

READ  Gambia: il gambiano Yusupha Bobb firma a Piacenza in Italia

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *