in Italia la politica è in fermento

in Italia la politica è in fermento

A meno di due mesi dalle elezioni del nuovo Parlamento Europeo, la politica italiana è in subbuglio. I risultati del voto possono cambiare gli equilibri di potere nella politica nazionale. E se Giorgia Meloni dovesse mantenere a pieni voti il ​​titolo di leader della maggioranza di destra, il futuro degli altri leader è più incerto. A Roma c’è elettricità nell’aria.

Dal nostro corrispondente da Roma,

IL Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni attirano ancora quasi un terzo degli elettori Italia. Ma tra i suoi alleati ci sono gli europeisti Forzaitalia può superare la Lega. Accusato nel suo partito di vegetare all'ombra di Meloni, Salvini sarebbe disperato. L'appoggio di Marine Le Pen non gli ha portato nulla e un buon numero di leghisti, sostenitori della Lega Nord, vorrebbero cambiare leader e tornare alle fonti regionaliste della Lega.

Di fronte, il fronte comune d’opposizione annunciato un anno e mezzo fa sta morendo. La leader democratica Elly Schlein e Giuseppe Conte, dei 5 Stelle, non si parlano più da quando la prima ha proposto alla Meloni di collaborare per affrontare la situazione crisi in Medio Oriente.

D'altronde è la stessa cosa: i democratici sono sempre filo-occidentali ed europeisti. Giuseppe Conte dei 5 Stelle è un sovranista, con simpatia per Putin, per Trump e pulsioni anti-israeliane mal celate. Sono incapaci di affrontare insieme le elezioni.

Maggiori informazioni su RFI

READ  "Ottenere la maglia rosa non era nella mia mente"

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *