Il XV di Francia doveva aver paura degli italiani? Ha risposto l’ex ct dell’Italia Berbizier

Il XV di Francia doveva aver paura degli italiani?  Ha risposto l’ex ct dell’Italia Berbizier

Pierre Berbizier, ex allenatore del XV francese e allenatore dei Blues e poi dell’Italia, lunedì ha sottolineato a RMC Sport l’importanza dell’imminente incontro tra i Blues e la squadra transalpina in occasione dei Mondiali di rugby 2023. Un duello dove il Fabian e i giocatori di Galthie dovranno stare attenti nonostante la loro posizione favorita.

Una finale che sembra un vero ottavo di finale. Venerdì, il XV francese affronterà l’Italia (21:00 a Lione) nella quarta partita del Gruppo A dei Mondiali in casa. La squadra dei Blues, guidata da Fabien Galthier, capolista che ha ottenuto tre vittorie, dovrà evitare la sconfitta per verificare la qualificazione ai quarti di finale della competizione. Gli Azzurri si qualificheranno se batteranno la nazione ospitante. In un’intervista a RMC Sport, Pierre Berbisier ha messo in guardia i francesi dall’eccesso di fiducia dopo il buon inizio del torneo e la pesante sconfitta dell’Italia contro la Nuova Zelanda (17-96).

L’uomo che ha allenato entrambe le squadre in passato ha spiegato: “Onestamente, visto il percorso fatto finora dalle due squadre, all’inizio sarà un disastro per la nazionale francese. Dopodiché sarà una conquista per il mondo”. La coppa se gli italiani battessero i francesi”.

>> Tutte le informazioni sulla Coppa del mondo di rugby in Francia

Berbizier: “Gli italiani sono in declino”

Se l’Italia ha ricevuto una pezza dagli All Blacks nell’ultima partita, fino a quel momento aveva lasciato una discreta impressione, soprattutto grazie a “una terza linea e un backfield all’altezza e con giocatori giovani e di talento”, come ha definito il primo. Metà di mischia francese.

“Quando vedremo l’ultima partita del torneo, il confronto in cui gli italiani hanno fatto più che esistere. Hanno messo la squadra francese in una posizione difficile”, ha detto Pierre Berbizier dopo la lenta vittoria (29-24) sulla Francia lo scorso febbraio.

READ  La settimana della moda milanese si è fortemente mobilitata contro l'estrema destra

“Il contesto è diverso, le due squadre hanno percorsi molto diversi. Noi vediamo una fase di ascesa, i francesi. Vediamo gli italiani in una fase di declino”, ha spiegato il tecnico, nonostante qualche diffidenza.

Nessun giocatore è in grado di “capovolgere il gioco”.

Estremamente duro con la prestazione d’oltralpe contro la Nuova Zelanda, Pierre Berbisier non crede al miracolo contro la Francia. Lo ha detto anche durante la sua visita di lunedì a Offerta super moscato In RMC, l’Italia “non poteva essere peggiore” rispetto alla partita precedente, nonostante un gruppo “destabilizzato” e “in pessime condizioni”.

Prima di concludere il suo intervento, l’assenza delle stelle farebbe crollare i Blues se i compagni di Mathieu Jalibert restassero seri a inizio partita.

“Se la squadra francese prendesse subito in mano la situazione e confermasse il dubbio che c’è nella mente degli italiani, non vedo un giocatore italiano in grado di cambiare la partita, e il nazionale francese vale finalmente 56 presenze. Ora, Tocca alla squadra italiana, i francesi dovranno fare il necessario “Per mettere subito le cose in chiaro e confermare il dubbio nella mente degli italiani”.

Jean-Guy Lebreton con Arno Suquet

Articoli più importanti

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *