Il tuo gusto musicale rivela la tua personalità

Si dice spesso che il nostro gusto per la musica ci dice molto su chi siamo. Sembra che questo vecchio detto sia stato scientificamente provato! Un recente studio condotto da ricercatori dell’Università di Cambridge e della Bar Ilan University ha mostrato che le preferenze musicali e i tratti della personalità sono strettamente correlati. Quindi, invece di rock, rap o classico?

Per raggiungere queste conclusioni, i ricercatori hanno intervistato più di 350.000 persone in più di 50 paesi. Hanno chiesto loro di classificare le loro preferenze tra 23 generi musicali e di completare un test della personalità. Si scopre che i fan dello stesso stile musicale condividono tratti caratteriali comuni, indipendentemente dalla loro nazionalità.

Le persone estroverse tendono ad apprezzare gli stessi brani musicali sia che vivano in Francia, India o Australia. Sei un fan di Ed Sheeran, in particolare del suo singolo “Shivers”? Sei a priori una personalità estroversa secondo lo studio. D’altra parte, se preferisci “Shallow” di Bradley Cooper e Lady Gaga, sei una persona particolarmente piacevole con cui vivere. E questo, qualunque sia la tua età, il livello di istruzione o il paese in cui vivi.

I ricercatori hanno scoperto che gli estroversi preferiscono la musica ritmica come la musica elettronica, la danza, il rap o le melodie latine. Le persone socievoli e coscienziose apprezzano di più le melodie vocali morbide che si trovano nella musica rock popolare e romantica. Gli hipster del jazz, del classico o del rock antico sono generalmente molto curiosi e di mentalità aperta.

Supera i confini geografici

“Siamo rimasti sorpresi dalla frequenza con cui questi schemi tra musica e personalità erano in tutto il mondo. Le persone possono essere divise per geografia, lingua e cultura, ma se a un introverso in una parte del mondo piace la stessa musica degli introversi altrove, questo suggerisce che la musica può essere Essere un legame molto forte. La musica aiuta le persone a capirsi e a trovare un terreno comune. “Il dottor David Greenberg, neuroscienziato e uno dei coautori, ha dichiarato: studiando.

READ  Editoriale - Le informazioni di Ginevra sul vaccino sono confuse

Tuttavia, i ricercatori hanno notato che lo stato delle persone con disturbi neurologici è più accurato. Tendono a rivolgersi a musica triste per esprimere la loro solitudine o a canzoni più allegre per cambiare il loro umore. In generale, sembrano preferire stili musicali più intensi come il metal, il punk rock o il rock classico. Fanno eco alle loro paure e frustrazioni interiori.

Se la personalità umana non si limita a un tratto importante della personalità, questo studio è il primo passo per comprendere i fattori biologici e culturali che influenzano le nostre preferenze musicali. Mostra anche come la musica può aiutare a superare le divisioni sociali. Il dottor Greenberg lo ha già fatto durante i suoi seminari di mediazione a Gerusalemme tra israeliani e palestinesi.

(ETX giornaliero in su)

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.