Il tribunale italiano ha archiviato il caso Suarez

Si è chiuso il caso relativo all’esame di italiano B1 condotto da Luis Suarez presso l’Università per Stranieri di Perugia nel settembre 2020, con l’obiettivo di ottenere la cittadinanza italiana, almeno da un punto di vista matematico.

La FIFA ha informato la classificazione del caso con questa nota pubblicata sul proprio sito web: sono emersi elementi insufficienti per dimostrare un comportamento illecito da parte dei membri della Juventus, il club coinvolto nell’indagine preliminare.

L’articolo continua qui sotto

“La Procura Federale, secondo il parere della Procura della Repubblica per lo Sport, ha disposto nei giorni scorsi l’archiviazione del procedimento relativo all’indagine condotta dalla Procura di Perugia sull’interrogatorio del calciatore Suarez con l’obiettivo di ottenere l’italiano cittadinanza “in caso di atti”, in attesa della trasmissione di eventuali atti Ulteriori accertamenti e/o processuali da parte dell’Autorità Giudiziaria competente.

“Dagli atti pervenuti al Parque Perugia, infatti, risulta che non sussistono elementi sufficienti per ritenere comprovati comportamenti illeciti in relazione al sistema sportivo federale dei dirigenti o, comunque, degli tesserati, unici soggetti soggetti alla giustizia sportiva secondo l’attuale CGS”

Prosegue invece il processo penale aperto dalla Procura della Repubblica di Perugia contro quattro imputati del reato di falso ideologico, tra cui anche l’avvocato della Juventus Maria Turco.

READ  Il Milan è ancora nelle sue posizioni in Premier League

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.