Il Tours perde contro Trento in Champions League

Il Tours perde contro Trento in Champions League

Tour perso, questo mercoledì sera, al Palazzetto dello Sport Robert Grinon, contro il club italiano Trento (1-3). Dopo un primo set da dimenticare (12 errori, di cui 5 in attacco e altrettanti al servizio), Tourangeau ha resistito al campione italiano, uno dei candidati alla conquista del titolo Champions League, ottenendo una straordinaria vittoria nel terzo set (17-25, 22-25, 25-23, 19).-25).

La Federazione Italiana potrebbe provare qualche rimorso, nel secondo girone (19-16, 20-20), così come nel quarto girone (15-15, 17-21), vittima di ripetuti ace della capolista del campionato italiano (11 in totale). ), lampi del miglior giocatore della serata, Alessandro Micheletto (20 punti, 46% di efficienza d’attacco, 4 ace, 5 muri). Le sue colpe sono ancora numerosissime (37 in totale, di cui 21 in servizio).

Alla luce delle difficoltà del torneo (11° posto), la Tourangeau sembra aver trovato in Champions League, come accaduto la scorsa settimana a Rzeszow, in Polonia (vittoria per 3-1), uno spartito di fiducia che ha permesso ad Aboubakar Drami Neto di segnare 18 gol. punti (49). % in attacco), soprattutto per l’attaccante Mart Tamiaro, accostato questa volta a Nicolas Mendes, per aggiungere 17 (63% di efficienza in attacco). Quando Luca Ramon ha mantenuto la sua posizione, lo shock è stato in ricezione e difesa.

READ  calcio. Buon inizio per Napoli e Juventus nel primo turno del campionato italiano di Serie A

“La squadra inizia a mostrare un livello più interessante, sta interagendo, è un po’ più a suo agio”.

Marcelo Fronkowiak, allenatore del Tours

“La differenza tra noi e loro sta nei dettagli, loro commettono meno errori di noi. Il libero riassume. Sono stati in grado di rafforzare il gioco quando necessario. Ma ci sono cose belle da ricordare per il torneo, che è la nostra priorità. La Coppa dei Campioni ci aiuta anche ad acquisire fiducia in noi stessi, ci permette di provare cose che potremo ripetere nel torneo. Giochiamo liberamente, ci sentiamo più a nostro agio e quindi i gesti arrivano più facilmente. »

Anche l’allenatore Marcelo Fronkowiak ha sorriso dopo settimane di dubbi: “La squadra comincia a mostrare un livello un po’ più interessante, reagisce, è un po’ più a suo agio, ci sono rapporti in attacco sempre più presenti, buona difesa…”

La squadra del Tourangeau ha quindi le carte in regola per rendere al meglio il torneo, a partire da sabato contro il Narbonne, ultimo in classifica. Il prossimo incontro di Champions League il 13 dicembre, a Lubiana (Slovenia), è la squadra più conveniente del girone.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *