Il telescopio Hubble rivela la nascita di una stella tripla

Il telescopio Hubble rivela la nascita di una stella tripla

Quando nascono le stelle, si circondano temporaneamente di un disco protoplanetario e non innescano ancora le loro reazioni termonucleari. Quindi parliamo di queste protostelle come stelle T-Tauri. Per studiare i dischi protoplanetari, Hubble ha ingrandito un sistema triplo con una protostella, HP Tau.

È vero che la sua forma è rimasta per anni e, sebbene il telescopio spaziale James Webb sia in servizio dal 2022 fino ad oggi, la NASA rivela periodicamente le immagini riprese dal telescopio. HubbleHubble Che si presentano soprattutto per la loro bellezza estetica, ma possono essere commentati anche per l’astrofisica che illustrano.

L’ultima riguarda una nebulosa a riflessione situata a circa 550 anni luce di distanza nella galassia Costellazione del ToroCostellazione del Toro. Mostra chiaramente un sistema tripartitoStelle variabiliStelle variabili HPHP Tau, HPtau G2 e HPtau G3. Queste sono le stelle di tipo T-Tauri che Hubble ha reso possibile studiare a titolo oneroso Disco di accumuloDisco di accumulo. Ma prima di guardare questa immagine, possiamo cogliere l’occasione per parlare un po’ delle stelle di tipo T-Tauri.

Tutto è iniziato con la scoperta di un’altra nebulosa nella costellazione del Toroastronomoastronomo Il britannico John Russell Hind nel 1852. Chiamato NGCNGC 1555, e dista da noi circa 470 anni luce solesole Nella Via Lattea. Nelle immagini moderne appare chiaramente una nebulosa a riflessione illuminata da una stella colorecolore arancia. Questa stella nella Nebulosa Hind si chiama T-Tauri e serve come riferimento per definire questo tipo di stella. I suoi studi a InfrarossiInfrarossi Ha rivelato che in realtà si trattava di un sistema tripartito.

READ  Attenzione, la nuova beta mondiale ha letteralmente bruciato le GeForce 3080 e 3090

T-Tauri, protostelle

Oggi sappiamo che è così ProtostelleProtostelleCiò significa che sono giovani, hanno al massimo qualche milione di anni, e non hanno ancora raggiunto l’età adulta Sequenza principaleSequenza principale Dove ci sono stelle come il sole.

Oggi sappiamo anche che si formano le stelle nuvolenuvole Molecole dense, fredde e turbolente che si trovano in condizioni che consentono loro di farlo CrollaCrolla gravità. Quando la nube si disgrega, produce una piccola nebulosa rotante. Al centro di queste nebulose e per via della rotazione che le si oppone Forza centrifugaForza centrifuga Quando viene esercitata la contrazione gravitazionale, si forma un disco di accrescimento quando nascono pianeti attorno a una protostella che viene riscaldata dalla pressione generata dalla contrazione, ma la cui temperatura centrale non è abbastanza alta al suo centro da consentire le luci che innescheranno le reazioni termonucleari. accesa. È una nuova stella nella sequenza principale.

HP Tau visto da Hubble

TemaTema La nebulosa che si contrae cade prima sul disco protoplanetario prima di unirsi alla protostella centrale, da cui il nome disco di accrescimento. Durante questa fase, la protostella è instabile e di grandi dimensioni Macchie solariMacchie solariin qualeuna stellauna stella Soggetto a fluttuazioni luminositàluminosità Sia periodico che casuale. Il comunicato stampa della NASA sull’argomento specifica che questi ” Le variazioni casuali potrebbero essere dovute alla natura caotica della giovane stella in via di sviluppo, come le instabilità nella polvere e nel disco di accrescimento GasGas Intorno alla stella, il materiale di questo disco cade sulla stella, si consuma ed esplode sulla superficie della stella. I cambiamenti periodici potrebbero essere il risultato della comparsa e della scomparsa di gigantesche macchie solari rotanti “.

READ  Emulatori online per 7 e Mac OS 8

Qui sopra c’è un’immagine del sistema stellare triplo T-Tauri osservato Hubbleha la protostella HP Tau MassaMassa Paragonabile a quello del Sole.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *