Il Salone del Mobile presenta i suoi nuovi spazi

La Galerie du Meubles, una struttura nella regione di Saint-Sauveur, ha svelato due nuovi spazi, uno dedicato al marchio italiano Calligaris e l’altro disegnato da Espace Lévesque per gli elettrodomestici. Durante l’evento di lancio ufficiale, l’8 novembre, abbiamo visitato l’edificio e discusso anche della filantropia dell’azienda, che è molto coinvolta nella sua comunità.

La Galerie du Meuble di Rue Courcelette ha visto il suo showroom riconfigurato per riorganizzare le sezioni Flou, Stressless e Ligne Roset. Tutto questo gli ha permesso di garantire la realizzazione del nuovo spazio Calligaris.

“Il laboratorio fondato da Antonio Caligaris nasce nel 1923 a Manzano, nord-est Italia, e dapprima si specializza nella lavorazione artigianale di sedie in legno prima di diventare, dopo diverse generazioni, una grande casa. Offre una vasta gamma di mobili e accessori a livello internazionale. Per La Galerie du Meuble, che offre ai suoi clienti una qualità eccezionale dei mobili, l’aggiunta di questo spazio Calligaris è stato un passo naturale nel continuo sviluppo della sua offerta”, definisce l’azienda.

Sandra Baudouin, Direttore Vendite de La Galerie du Meubles, ha commentato in un’intervista: “L’abbiamo completamente rinnovato solo per loro, per rendere questo spazio (…) dedicato specificamente a Calligaris, un ottimo prodotto”.

Sono anche orgogliosi della qualità di questi mobili. “Questo è ciò che amiamo di questa azienda: l’attenzione ai dettagli (…) e l’ottima manifattura italiana”, aggiunge.

Hardware

Specializzato nella vendita di elettrodomestici da oltre 50 anni, il team di Lévesque Électroménagers è integrato in un magazzino ristrutturato al 19 di rue de Courcelette. Dopo aver richiesto un investimento di 2 milioni di dollari, da allora questa sede si è ampliata fino a occupare ora 6.500 piedi quadrati su due piani.

READ  Zone economiche speciali: l'UE dipende dalla governance economica

Ci sono marchi come Bertazzoni, Blomberg, Fulgor Milano, Miele, Thermador e la prima Casa Bertazzoni in Nord America.

Questo spazio è occupato da Lévesque in affitto. Per la signora Baudouin, questa partnership si spiega in particolare con i valori condivisi all’interno delle “due imprese locali”, compreso un “alto livello di servizio”.

Condivisione sociale del Salone del Mobile

Anche se rimane molto conservatore riguardo al suo coinvolgimento sociale, La Galerie du Meubles sostiene molte cause e organizzazioni.

“Siamo sempre stati un po’ reticenti. Non entriamo mai in contatto con (le nostre azioni), è giusto… è tempo di prendere anche la nostra parte (caritatevole). Aiutiamo molto, ma non sempre mostriamo Non lo mostriamo sempre. Il direttore delle vendite dice: “Ma siamo ancora un po’ conservatori”.

“A livello di comunità, siamo sempre stati coinvolti!” dice Sandra Baudouin. L’opera sostiene in particolare i Rêves d’enfants. Prima della pandemia, aveva anche ospitato l’Orchestre Symphonique de Québec per una serata di beneficenza, dice.

Il 23 novembre La Galerie du Meubles sarà anche sponsor della prima edizione del cocktail Mazaya YMCA battezzato mondo d’amore. La serata mira a raccogliere fondi per i suoi programmi che riguardano la sicurezza alimentare, la permanenza nelle scuole e il sostegno ai gruppi vulnerabili.

“La causa ci è cara e l’aspetto della vicinanza è molto importante”, afferma la signora Baudouin, parlando dell’organizzazione situata nella vicina contea di Saint-Roch.

Fa parte anche la fiera del mobile Società per lo sviluppo aziendale di Saint Sauveur. Per l’azienda, è un modo per essere coinvolti e anche condividere la sua vasta esperienza commerciale con le giovani aziende, afferma la signora Bowdoin. Uno dei suoi leader, Pierre Cloutier, è anche direttore del Software Development Center.

READ  In Italia il calo del PIL è stato meno pronunciato del previsto

Trattamento giovanile in altri rami

Da oltre 65 anni La Galerie du Meuble (ora sotto gli auspici del gruppo G2MC, che supervisiona diverse segnaletiche) si è affermata come un punto di riferimento in termini di mobili, servizi e stile di vita nella regione del Quebec e persino nella provincia.

Quindi, il rivenditore ha approfittato della pandemia per dare un restyling agli spazi interni dei suoi tre negozi. Ha inoltre rinnovato le aree MUST, Chalet e Velvet della filiale situata su Charest Boulevard, vicino alle aree di Saint-Sauveur e Saint-Sacrement, nonché l’apertura del Café Thi Cam Nourcy nel negozio Must Société. Da rue Laurier, a Sainte-Foy.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.