Il Ruthéno è 23° nel mondiale in Italia

l’essenziale
Il club di Rodez è stato uno dei due club francesi in lizza per questo quinto mondiale che si è svolto nei pressi di Venezia, sul canale Bianco.

Ancora una volta i migliori sono avanti e qui misuriamo il lavoro che resta da fare. Ma che esperienza straordinaria per affiancare l’altissimo livello“: così i nove pescatori ruteni in corsa per il 5° Campionato Mondiale di Pesca Feeder riassumono la loro partecipazione a questo appuntamento molto impegnativo.

Prima di partire, i pescatori ruteni sapevano che la sfida sarebbe stata difficile. Avevano un obiettivo:Fai il meglio che puoi! «Sin dai primi giorni di addestramento, sulle rive di un canale Bianco soggetto ai capricci delle paludi, ma anche pescoso, i Ruteni sapevano cosa li aspettava.

Finendo 23° su 43, non sono riusciti a trovarsi nella prima metà della classifica in una competizione dominata dagli olandesi di Rijssen (città grande come Rodez), dagli ungheresi del team Maros Waterland e dagli austriaci del Team ASV. Si noti che l’altra squadra francese che gareggia in questo campionato del mondo è Gaule Lannoise, che ha concluso al dodicesimo posto.

È stata la seconda partecipazione del club Rodez Pêche Feeder Competition a questo evento internazionale. Il primo li ha visti finire 12° su 34.

Per la cronaca, la squadra era composta da Mickaël Letscher, Gaspard Castet, Guillaume Bregeat, Vincent Hurtes, Jérôme Dochez, Stephane Garzino, Alain Andrieu, Thierry Capdeville, Christian Serres, Stefane Baulin.

READ  In Italia, un'auto parcheggiata per 47 anni nello stesso luogo diventa un'attrazione turistica

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.