Il ritorno dell’immortale Olivier Giroud, ignorato da Didier Deschamps e grande artefice del titolo milanese.

Rossonero Milan sono i colori perfetti per descrivere la carriera di Olivier Giroud. Se non è un eroe di Stendhale, il francese ha un destino degno del romanzo. Non è stato convocato nei Blues durante l’ultimo roster rivelato da Didier Deschamps, il 19 maggio, L’attaccante ha risposto a modo suo. nel campo. Come di solito. Un nuovo e decisivo titolare in prima linea nell’attacco lombardo, ha segnato due gol sul tappeto erboso del Sassuolo (0-3), permettendo ai rossoneri Hanno vinto il loro primo scudetto in 11 anni.

La storia ha un eterno ritorno. Non contiamo più il numero di volte in cui esco dalla porta per tornare fuori dalla finestra meglio. Si dice che sia molto frustrato dal punto di vista tecnico, affronta costantemente altri aggressori con file vari, ma risorge sempre dalle sue ceneri. Come si spiega una tale capacità di rimbalzo? Per Alain Giresse, non è l’orgoglio a spingerlo più in alto. “Sarebbe troppo faticoso per lui” Precedenti barzellette internazionali. “Lotta con scelte e commenti ma questo non lo infastidisce. Fa quello che vuole, basta”ha continuato.

Quindi, nella sua capacità di ignorare la critica che sta nel segreto di Olivier Giroud? ‘Non soggetto alle emozioni’Continua Alan Giresse. “Non fa rumore, nessuna dichiarazione ad alta voce, e non rivela il suo carattere…” Giroud, il cantante degli Ataraxia? Non solo quello. Se, a trentacinque anni, continua a ricoprire un ruolo molto determinante, è anche grazie alle formidabili qualità professionali che ha trovato il luogo ideale per confermare la sua presenza nel Milan.

“Ho avuto l’opportunità di discutere di Olivier con Paolo Maldini [légende du club et actuel directeur technique]Federico Massara [le directeur sportif] e Stefano Pioli [l’entraîneur] Durante la sua ultima trasferta al Milanello Training Center”Dice il nostro consulente Eric Roy. “I tre hanno una sola parola per definirlo: il grande eroe”.. A sentire la bocca di italiani per i quali il calcio è una cosa seria”,Qualcuno che è molto professionale nel modo in cui si prepara fisicamente e possiede uno stato d’animo impeccabile”.

Quindi Eric Roy è il primo a rimpiangere il processo intenzionale contro la persona che si è rivelata sotto i colori di Tours. “Non era sempre trattato bene, ma a volte diventava feroce”, Avviso. “È sempre stato determinante per il successo della nazionale francese e ora non contiamo molto su di lui”.. Tuttavia, nonostante la sua età, Olivier Giroud continua a puntare sulle difese oltre che sulle statistiche. Arrivato dal Chelsea al Milan in sostituzione di Zlatan Ibrahimovic, il francese ha ancora una volta preso il suo tempo per rendersi indispensabile.

READ  Il Manchester City cerca di reclutare Romelu Lukaku

In maglia rossonera, l’ex cannoniere ha segnato 11 gol in 22 partenze. Di questi 11 successi, tutti o quasi tutti si sono rivelati determinanti, come quelli fatti registrare a Napoli a marzo o il raddoppio per conto dell’Inter un mese fa.

La sua costanza e longevità non potevano che portare rispetto. Tuttavia, Didier Deschamps non ha convocato il secondo capocannoniere nella storia dei Blues (48 gol, tre unità del record di Thierry Henry) per le prossime partite della Francia della Nations League. L’allenatore ha diviso il gioielliere “Non riesco a inventare un sentimento” per commentare la sua decisione. Chi in passato ha difeso così tanto il suo giocatore non può ignorare l’innumerevole rinascita di Olivier Giroud.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.