Il regalo razzista a un rugbista italiano

Come il calcio, il rugby in Italia è afflitto dal razzismo. Un giocatore di rugby italiano, nato in Guinea, è stato oggetto di uno scherzo razzista nel suo club, Treviso, nell’Italia nord-orientale. Il capitano della nazionale italiana Cherif Traore ha rivelato sul suo account Instagram mercoledì 21 dicembre 2022 Questa non è proprio una storia divertente accaduta durante il Babbo Natale segreto del club. Julien Frenouy, giornalista del dipartimento sportivo di Radio France, ci dice che il regalo di Natale è di pessimo gusto.

Esplosioni di risate in squadra

I giocatori del Benetton FC si sono dati appuntamento a Treviso martedì 20 dicembre 2022 per festeggiare in anticipo il Natale e fare regali anonimi. Tuttavia, il nazionale italiano, lo sceriffo Traore, ha scoperto che il regalo di Natale era… una banana marcia.

Sui suoi social, l’opinionista di origine guineana spiega che ciò che lo ha ferito di più non è stata necessariamente questa battuta di cattivo gusto, l’aveva già sentita, ma sono stati gli scoppi di risate dei suoi numerosi partner a sconvolgerlo. Cherif Traoré ha anche scritto di non aver dormito un batter d’occhio tutta la notte e che sperava che questo comportamento non si ripetesse.

Mi scusi, ma non c’è nessun colpevole

Dal canto suo, la società ha fatto sapere che tutta la squadra e la dirigenza si erano riunite e che i giocatori si erano scusati con Traore. Tuttavia, la formazione transalpina non specifica se l’autore di questo atto razzista sarà ricercato e punito. Il suo club, Treviso, giocherà la sua prossima partita il 24 dicembre 2022, nel campionato italiano.

READ  "In Italia definiamo il Giro come un eroe, l'uomo delle grandi notti"

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.