Il primo caso di malattia da virus di Marburg “altamente contagiosa” è stato rilevato in questo paese dell’Africa occidentale

Il primo caso di malattia da virus di Marburg è stato confermato dalle autorità sanitarie della Guinea, nella provincia meridionale di Guékidou.

Questa è la prima volta che la malattia di Marburg, una malattia altamente contagiosa che causa la febbre emorragica e della stessa famiglia del virus che causa l’Ebola, è stata identificata in questo paese dell’Africa occidentale.

Ciò avviene meno di due mesi dopo che la Guinea ha dichiarato la fine dell’epidemia di Ebola scoppiata all’inizio di quest’anno.

È stato accertato che il paziente aveva cercato cure presso una clinica locale nel distretto di Kundu di Jekedu, dove era stata inviata una squadra investigativa medica per indagare sul peggioramento dei suoi sintomi.

I campioni di un paziente che è ora deceduto e testati da un laboratorio sul campo a Guéquidou e dal Laboratorio nazionale per la febbre emorragica in Guinea sono risultati positivi al virus di Marburg. Ulteriori analisi dell’Istituto Pasteur in Senegal hanno confermato la scoperta.

Il dottor Machidiso Moeti, direttore regionale dell’Ufficio regionale dell’OMS per l’Africa, ha dichiarato:

“Apprezziamo la vigilanza e il rapido lavoro investigativo degli operatori sanitari della Guinea. Il potenziale di diffusione del virus di Marburg significa che dobbiamo fermarlo.

“Stiamo lavorando con le autorità sanitarie per attuare una risposta rapida basata sull’esperienza e la competenza della precedente Guinea nel trattare il virus Ebola, che viene trasmesso in modo simile.

Sono in corso gli sforzi per identificare le persone che potrebbero aver avuto contatti con il paziente. Con la prima comparsa della malattia nel paese, le autorità sanitarie stanno avviando la sensibilizzazione dell’opinione pubblica e mobilitando la comunità per aumentare la consapevolezza e mobilitare il sostegno per aiutare a limitare la diffusione dell’infezione.

READ  Durante l'operazione all'occhio di un paziente, questo chirurgo fa una scoperta... assolutamente sorprendente!

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il virus Marburg viene trasmesso all’uomo dai pipistrelli della frutta e si diffonde tra gli esseri umani attraverso il contatto diretto con i fluidi corporei di persone, superfici e materiali infetti. La malattia inizia con febbre alta, forte mal di testa e malessere generale.

I pazienti affetti mostrano anche segni di forte sanguinamento entro sette giorni. I tassi di mortalità dei casi variavano dal 24% all’88% nei precedenti focolai, a seconda del ceppo del virus e della gestione del caso.


You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *