Il presidente del Parlamento europeo critica la “mancanza di sostegno” alla democrazia – EURACTIV.com

Andrzej Halecky, un membro di centro-destra del Parlamento europeo polacco del Partito popolare europeo di centro-destra, ha riunito i colleghi mercoledì (10 febbraio) per esaminare la decisione di David Sasuli, presidente del Parlamento europeo, di rifiutarsi di istituire un rappresentante ufficio per l’opposizione bielorussa.

Lo scorso ottobre, la Società dell’Unione europea ha assegnato il premio annuale Sakharov per i diritti umani al movimento di opposizione democratica bielorusso guidato dall’esiliata Svetlana Tikhanovskaya, che si è opposto all’uomo forte Alexander Lukashenko. La cerimonia di premiazione si è svolta a Bruxelles il 15 dicembre.

L’idea di aprire un ufficio di rappresentanza per l’opposizione bielorussa è venuta da Pavel Latuchka, capo dell’Amministrazione nazionale anti-crisi bielorussa (NAM), rappresentante dell’opposizione nel paese, e che ha presentato la proposta in una lettera a David Sassoli in Novembre.

Il Movimento dei non allineati è stato creato alla fine di ottobre 2020 con l’obiettivo di gestire una transizione pacifica del potere in Bielorussia, compresa l’organizzazione di nuove elezioni. Il Movimento dei Non Allineati afferma che perderà i suoi poteri quando ” Verrà installato il nuovo presidente della Bielorussia«.

In una lettera datata 27 gennaio, il Presidente del Parlamento europeo ha risposto alla corrotta richiesta polacca dicendo: Il sostegno alla democrazia che il Parlamento europeo può fornire ha i suoi limiti ‘E quello’Non rientra nella sfera istituzionale sostenere l’opposizione politica di un paese istituendo un suo ufficio di rappresentanza all’interno del Parlamento europeo«.

In Bielorussia, l’opposizione cambia il suo metodo di protesta

Per sfuggire alla repressione delle autorità durante le manifestazioni che si sono svolte nel centro di Minsk, gli oppositori hanno organizzato marce in tutti i quartieri contro il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, in crescente difficoltà. Articolo diEuractiv Italia.

Parlando con EURACTIVAndré Hallecke ha detto che la risposta è stata ” Non la fine della storia ma l’inizioGiuro di porre il veto a questa decisione. Ha insistito sul fatto che i leader S&D erano responsabili della riluttanza dell’associazione a sostenere la democrazia, sia in Bielorussia che in Russia.

READ  Il fallimento morale dell'Occidente

“Non riusciremo a sostenere coloro che stanno combattendo per la democrazia e la libertà in Oriente, non solo i bielorussi ma anche i russi, con la sinistra alla presidenza.“, Ha detto il membro polacco del Parlamento europeo.

Indica Josep Borrell, il socialista spagnolo che è il massimo rappresentante dell’Unione per gli affari esteri, e l’italiano David Sassoli, politico del Pd e attualmente presidente del Parlamento europeo, ma anche il suo connazionale Robert. Pedron, membro del Parlamento europeo, capo della delegazione del Parlamento europeo per le relazioni con la Bielorussia.

Andre Hallecki ha criticato il suo collega su “Attività limitata A una delegazione parlamentare e alla mancanza di follow-up dopo che il Parlamento europeo ha adottato a settembre una risoluzione sulla Bielorussia, che chiedeva, tra l’altro, la creazione di una missione dell’Unione europea di alto livello che fungesse da mediatore con le autorità del paese con l’obiettivo di organizzare nuove elezioni libere ed eque.

« 500 deputati hanno votato a favore di questa decisione, ma non c’è una missione di alto livelloHa espresso il suo rammarico che l’iniziativa sia stata sostituita da una missione del Parlamento europeo, guidata da Ronert Pedron, con l’obiettivo di preparare un rapporto sulla situazione in Bielorussia. Il rapporto è pronto ai primi di gennaio, ma non è stato ancora presentato a David Sassoli.

« Cosa stanno aspettando?“L’eurodeputato polacco ha esultato.

Chiesto prima EURACTIV Sulla sua analisi politica della situazione, ha detto: Le informazioni non ufficiali che ho ottenuto sono che questo sta accadendo su consiglio di Borrell«.

« A causa dei leader S&D, noi europei non riusciremo nella lotta per la democrazia in altri paesiAndrzej Halki ha aggiunto, che ha descritto la recente visita del capo diplomatico dell’UE a Mosca come ” Peccato per l’Europa«.

Inoltre, ha spiegato che era chiaro che Alexander Lukashenko non era il legittimo presidente della Bielorussia e che l’opposizione rappresentata da Tikanovskaya e Latushka aveva il sostegno della maggioranza dei bielorussi.

READ  Mbappe torna a lavorare con il Paris Saint-Germain dopo due settimane frenetiche

« Organizzerò la discussione e riceverò le firme per rivedere la decisione. Il signor Sassoli può avere altre opinioni, ma per me questa è malafede“Felice signor Halicki.

[édité par Mathieu Pollet]

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *