Il pluripremiato “Ultimate Inn” Yazid Al-Qadri

Il film “The Absolute Ink”, diretto da Yazid Al-Qadri, ha vinto il Premio Al-Nakhil per il miglior film durante la seconda edizione del Marrakech Short Film Festival, che si è conclusa giovedì sera nella città ocra. La serata conclusiva, che si è svolta presso l’emblematico Palazzo Badi, alla presenza di personalità del cinema marocchino e non solo e di molti cinefili, è stata anche contrassegnata dall’onore del regista Hussein Hanin, che per il suo film ha vinto il Blarge Award come miglior regista. La Carta del film.

La giuria del festival, guidata dall’attrice Asmaa Khamlichi, ha anche assegnato il premio “Prix Bahja” per la migliore traduzione (Prix Bahja) all’attrice Sana Bhag di “The Charter” e il premio “Coup de coeur” per il film “The Stone” del regista polacco Bartosz Kozyra. .

“Nella sua seconda edizione, il festival ha presentato una collezione ricca e diversificata di cortometraggi all’aperto in luoghi leggendari della città di Ocra, in particolare il Palazzo El Badi e il Giardino Arsat Moulay Abdel Salam, creando un’atmosfera magica”, Ramia Beladal Il Presidente del Festival ha accolto con favore in una dichiarazione al MAP. . Ha sottolineato che i vincitori di questa sessione beneficeranno del programma di supporto alla produzione che sarà supervisionato dalla produttrice franco-marocchina Lamia Al-Shribi.

La seconda edizione di Medici senza frontiere ha messo in luce la Palestina attraverso un’importante selezione di cortometraggi, sotto la supervisione della produttrice Mai Odeh, in collaborazione con la Palestine Film Foundation e in collaborazione con l’Ambasciata Palestinese. La selezione marocchina comprendeva dieci film, di cui sei in concorso, con registi e attori famosi. Per quanto riguarda la selezione internazionale, comprendeva film provenienti da Germania, Armenia, Francia, Grecia, Italia (in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e il Centro Italiano di Cultura a Rabat), Israele, Polonia (in collaborazione con l’Ambasciata di Polonia e Studio Monk. Polish Filmmakers Association), Serbia, Turchia e Ucraina.

READ  Lady Gaga non è passata inosservata alla premiere di "House of Gucci"

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.