Il mistero della strana nuvola gigante di Marte è stato finalmente svelato?

Strano aspetto ricorrente Nuvola gigante Certamente Marte Gli scienziati sono stati incuriositi dagli anni ’70 e oggi credono di aver scoperto il mistero di questo strano fenomeno.

L ‘Arsia Mons Una nuvola allungata (AMEC) è una gigantesca nube allungata che può estendersi per quasi 1.800 km sulla superficie di Marte. È stato fotografato per la prima volta negli anni ’70 da una sonda russa e si verifica ogni anno intorno al solstizio meridionale del pianeta rosso. Questo fenomeno genera anche venti fino a 600 km / h. Alcuni credono che sia stato il risultato di una massiccia eruzione vulcanica. Ma questa è solo una supposizione.

Crediti Pixabay

Un team di scienziati dell’ESA Poi si chinò Sul ciclo di vita della nuvola nella speranza di rompere il suo mistero. Per fare questo, ho usato una fotocamera che prende il nome Mars Webcam (VMC), installato sulla sonda spaziale Mars Express.

Un fenomeno legato al vento

L’AMEC è la più grande nube urografica mai vista sul quarto pianeta del sistema solare. Secondo l’Agenzia spaziale europea (ESA), si formano quando i venti sono spinti verso l’alto da elementi topografici (come montagne o vulcani) su Marte. La massa della nuvola attraversa un ciclo di crescita giornaliero che inizia prima dell’alba. La sua espansione è rapida in quanto si estende dal vulcano di Marte, Arsia Mons. Quindi evapora mentre la giornata si riscalda.

Questo fenomeno si ripete per 80 giorni o più, con una media di 2,5 ore al giorno. Ciò ha permesso di osservarlo a lungo. Ma la sua natura effimera, i cambiamenti nell’atmosfera di Marte e la difficoltà di osservazioni sulla sua orbita complicano le cose. Inoltre, sebbene abbia un ampio campo visivo, Mars Webcam Ha una risoluzione media rispetto a un computer risalente al 2003 …

READ  Presto sarà richiesta l'autenticazione biometrica per accedere alla versione web di WhatsApp

La necessità di svelare il mistero dell’AMEC

Le nuvole orografiche esistono sulla Terra, ma non raggiungono una dimensioneArsia Mons Una nuvola allungata. « La comprensione di questa nuvola ci dà l’opportunità di provare a riprodurla con modelli che miglioreranno poi la nostra conoscenza dei sistemi climatici su Marte e sulla Terra. », Ha spiegato Agustin Sanchez Lavega, coautore dello studio e ricercatore presso l’Università dei Paesi Baschi.




You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *