Il ministro degli Esteri insiste che la Francia “fa il suo turno”.

Il ministro degli Esteri insiste che la Francia “fa il suo turno”.

Catherine Colonna parla durante una conferenza stampa congiunta con il suo omologo egiziano al Cairo, il 14 settembre 2023. Khaled Desouki/AFP

Catherine Colonna ha inoltre sottolineato l’importanza dei negoziati europei sulla Convenzione sull’asilo e l’immigrazione.

Ministro degli Esteri francese Caterina Colonna Venerdì lo ha ribadito la Francia”Ha fatto il suo turno» Nella distribuzione dei migranti, nel contesto della crisi a Lampedusa, in Italia, dove negli ultimi giorni sono arrivati ​​migliaia di migranti.

Intervenendo su LCI, anche Catherine Colonna ha giudicato “La questione“I lunghi negoziati europei sulla Carta sull’asilo e sulla migrazione dovrebbero finire”.Prima della fine dell’anno“.

“Rafforzare la protezione alle nostre frontiere”

Questo accordoCi permette di rafforzare la nostra protezione alle frontiere esterne, di impedire l’arrivo di immigrati clandestini, ma se sono lì, diamo il benvenuto a chi ha bisogno di esserci e condividiamo un po’ il peso.E ho sottolineato. “Sapete che la Francia prende la sua parte, e che i paesi europei la prendono in modo disomogeneo, e alcuni addirittura si rifiutano di farlo.», ha proseguito, in un contesto di tensioni tra gli Stati membri, soprattutto con la Germania.

Venerdì il capo dello Stato Emmanuel Macron ha difeso “Dovere europeo di solidarietà» Con l’Italia, mentre Berlino ha appena interrotto l’accoglienza volontaria dei richiedenti asilo provenienti da questo Paese a causa “Forte pressione migratoria» Roma si è rifiutata di attuare gli accordi europei. Tuttavia, anche la Germania sembra pronta a riavviare le operazioni di reinsediamento.Se l’Italia adempirà al suo impegno di riprendere in carico i profughi» Secondo le regole dell’Unione Europea, secondo Berlino. Lampedusa si trova a meno di 150 chilometri dalla costa tunisina, ed è una delle prime tappe per i migranti che attraversano il Mediterraneo nella speranza di raggiungere l’Europa.

Ogni anno, durante l’estate, decine di migliaia di loro escono in mare su imbarcazioni spesso traballanti per tentare la pericolosa traversata nella quale da gennaio hanno già perso la vita più di 2.000 persone. La situazione, invece, non era così tesa a Lampedusa, dove la maggior parte degli 11.000 migranti arrivati ​​da lunedì sono arrivati ​​in territorio italiano, secondo il Ministero dell’Interno, e si sono rivolti al centro di accoglienza gestito dalla Croce Rossa italiana, che ha una capacità di 400 persone, essendo piena. Luoghi.

” data-script=”https://static.lefigaro.fr/widget-video/short-ttl/video/index.js” >

READ  Bombardier fornisce aggiornamenti avanzati dell'avionica per velivoli globali in servizio dotati della piattaforma di volo Bombardier Vision

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *