Il Manchester United fa aspettare il City

Il Manchester United ha rinviato ancora una volta la vittoria del City vincendo 3-1 sull’Aston Villa, dopo essere stato in vantaggio domenica fino al Day 35, il giorno dopo la sconfitta della capolista contro il Chelsea (2-1).

In vantaggio contro i Blues, gli uomini di Pep Guardiola sono caduti nella ripresa dopo aver tenuto in mano la coppa per quasi venti minuti.

Domenica hanno anche disputato 28 minuti, tra l’apertura del risultato impressionante di Bertrand Traore con un cross che ha cancellato il portello di Dean Henderson (1-0, 24) e il pareggio di Bruno Fernandes con il rigore di Paul. Pogba (1-1, 52)

Uno scenario visto ripetutamente in questa stagione dai Red Devils che avevano segnato 31 dei loro 67 punti dopo che erano stati fuori.

Hanno anche aumentato il loro record di imbattibilità casalinga in campionato a 25 partite, appena due volte al di sotto del record di “Arsenal Indomitable” tra aprile 2003 e settembre 2004.

Ma il Manchester United, che ha giocato una sola trasferta in questa stagione, al Wolverhampton nell’ultima giornata, dovrà aspettare fino al prossimo anno nella speranza di affrontarlo o superarlo.

Mason Greenwood, quattro minuti dopo il pareggio (2-1, 56) ed Edinson Cavani, che ha sostituito Greenwood, (3-1, 87) con un colpo di testa non collaterale, hanno regalato tre punti estremamente preziosi ai Red Devils.

Con la sua squadra in svantaggio di dieci lunghezze e quattro partite rimanenti, contro tre per il City, qualsiasi sconfitta per gli uomini di Ole Gunnar Solskjaer – che ospiterà Leicester martedì e Liverpool giovedì – darebbe a Blue Sky il titolo.

READ  In Italia il primo turno delle elezioni comunali sancisce la sconfitta della Lega di Matteo Salvini

Ma soprattutto questa vittoria ha permesso allo United di riconquistare sei punti, davanti al Chelsea, che ha strappato il terzo posto dopo aver vinto sabato ai margini dell’Etihad Stadium (2-1).

Il City potrebbe chiudere la suspense venerdì prossimo con una trasferta a Newcastle, anche se la squadra di Magpie è rimasta in una vittoria a sorpresa per 4-2 sul Leicester (quarto) venerdì.

Francoforte è frenata da Mainz

Domenica il Francoforte ha pareggiato in casa contro il Mainz (1-1) nel 32 ° turno della Bundesliga, un risultato che ha eliminato l’Eintracht dai primi quattro, sinonimo di UEFA Champions League, e ha fatto fallire il Dortmund.

Quarto prima di oggi, Kevin Trapp ei suoi compagni di squadra sono ora quinti, prendendo un punto di vantaggio sul Borussia da Marco Reus, vincitore sabato sul Lipsia (3-2).

Il Francoforte può ancora ringraziare il centrocampista australiano Ajden Haroutek, che ha segnato l’inaspettato pareggio alla fine della partita, mentre Karim Onisio ha aperto le marcature per Maines (1-0, 11).

Mentre l’Eintracht non aveva mostrato nulla fino ad allora, Hrustic ha segnato un gol originale a dir poco. Dopo un tiro respinto da un difensore del Mainz, l’australiano è caduto, ma è riuscito a recuperare la palla per colpire la palla con il portiere avversario (1-1, 86).

Se il risultato frustra Francoforte, è un buon processo per Mainz in gara mantenerlo. Due giorni dopo la fine, il club è in vantaggio di sei punti sul Bielefeld, che a fine giornata si trasferisce all’Hertha Berlino.

Il Mainz potrebbe giocare l’arbitro nella gara di C1 tra Francoforte e Dortmund, visto che il prossimo fine settimana ospiterà il Borussia mentre l’Eintracht si recherà allo Schalke 04.

READ  La Storia del Gelato Italiano: Dalle Dolomiti all'Austria, la Via Viennese

In precedenza, tuttavia, il Colonia è andato vicino alla retrocessione, perdendo 4-1 in casa contro il Friburgo.

Penultimo con 29 punti, il Reno è a un passo dall’Hertha Berlino e dal Bielefeld. Gli ultimi due sono stati retrocessi in seconda divisione e penultimo spareggio contro il terzo da P2.

Il Colonia ha avuto la possibilità di pareggiare 2-1, ma Underrej Duda è caduto sul calcio di rigore (62), e poi è stato negato un gol nei tempi di recupero. .

L’Atalanta cammina a Parma

L’Atalanta Bergamo ha battuto in larga misura sulla medievale Piazza Parma (5-2) domenica durante la 35esima giornata di Serie A italiana per riconquistare il secondo posto in classifica strappato sabato dal Napoli.

I bergamaschi potranno guardare in silenzio la partita serale tra Juventus (4) e Milan (5), due loro rivali nei primi quattro campi di battaglia sinonimo della Champions League della prossima stagione.

Quante volte l’Atalanta ha piovuto sui gol. I fuochi d’artificio di oggi sono l’ucraino Ruslan Malinovsky, l’uomo in forma di “Dia” (cinque gol e sette assist nelle ultime otto partite), l’italiano Matteo Pesena, l’immancabile colombiano Luis Morell, autore di “Doppio” e ora con 21 gol in questa stagione e il russo Alexei Miranshuk. L’argentino Juan Brunetta e lo svizzero Simon Som hanno tagliato il punteggio per Parmesan.

Intanto il Cagliari esce vittorioso dal duello per preservare il Benevento. La Sardegna ha vinto 3-1 in Campania e ha chiuso 16 ° con quattro punti, davanti all’avversario di oggi, ancora 18 ° e primo qualificato.

Nel primo pomeriggio il Sassuolo ha mantenuto il sogno di qualificarsi per l’Europa vincendo al Genoa Stadium (2-1) grazie a Giacomo Raspadore e Domenico Berardi, che hanno segnato il suo 16esimo gol in questa stagione. Gli uomini di Roberto De Zerbi occupano il settimo posto, si qualificano per l’Europa Conference e sono un punto davanti alla Roma che a fine giornata ha fatto atterrare un Crotone retrocesso.

READ  WhatsApp delays privacy update amid 'confusion' with Facebook data sharing

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *