Il Manchester City è molto vicino al titolo

Il Manchester City è vicino al settimo titolo in Premier League dopo aver vinto (2-0) al Crystal Palace sabato nella 34a giornata della Premier League.

Se il secondo classificato del Manchester United, che è staccato di 13 punti con 5 partite, perde domenica all’Old Trafford contro il Liverpool, il City verrà ufficialmente incoronato, due giorni prima del ritorno della semifinale di Champions League al Paris Saint-Germain, dopo la partita. . Vittoria per 2-1 al Park Stadium nell’andata.

Sarà una fine emozionante e senza senso già da alcune settimane e una seconda coppa in questa stagione, dopo la vittoria della Coppa di Lega sul Tottenham Hotspur (1-0) lo scorso fine settimana.

Il simbolo sarà anche abbastanza potente da consentire ai cittadini di riguadagnare il proprio dominio nel calcio inglese nel 2018 e nel 2019, dopo aver ceduto il titolo al Liverpool, campione per la prima volta in 30 anni la scorsa stagione.

Pep Guardiola, anche se lo nega, ha fatto capire comunque che non ha più molta paura di un’incoronazione nazionale e che ora gioca tutto per l’Europa.

Con Benjamin Mendy, Nathan Ake o anche i detentori di Sergio Aguero, Guardiola si è trasformato in un grande modo per prepararsi alla scadenza europea.

Ma la squadra del City è così densa e coerente quest’anno che se lo possono permettere.

Tuttavia, Manconian ha impiegato molto tempo per trovare il bug, essendo troppo goffo all’ultimo cenno o passaggio durante i primi 45 minuti.

I loro due gol sono arrivati ​​nel secondo tempo.

Aguero, che non segnava per il City in campionato dal gennaio 2020, ha dominato superbamente con un potente cross per scatenare un potente emisfero dalla fascia destra sotto la traversa Vicente Guaita (1-0, 57).

READ  Seahawks' attack "flat" in the second half against Ramez

Mentre l’argentino si prepara a lasciare il club alla fine della stagione, ha segnato il suo primo gol a Selhurst Park, uno dei pochi stadi della Premier League in cui non aveva segnato in 257 successi precedenti.

Meno di due minuti dopo, lo spagnolo Ferrand Torres ha raddoppiato il sinistro dall’interno (2-0, 59 °), prima che Raheem Sterling, che aveva recentemente ottenuto un leggero successo, trovasse il palo quattro minuti dopo.

Se il titolo non si assicurerà questo fine settimana, il City avrà un’altra possibilità sabato prossimo per ricevere le semifinali di C1, Chelsea, quarto.

L’Atlético domina Elche e rimane un leader

L’Atletico Madrid ha dominato a malapena il debuttante Elche 1-0 sabato nel 34 ° turno della Liga e ha tenuto la vetta della classifica, temporaneamente a cinque punti dal Real Madrid che ha salutato l’Osasuna in serata.

Colchoneros vince grazie ad un gol di Marcos Llorente, mandato alla perfezione da Yannick Carrasco al 23 ‘, poco dopo un gol annullato per fuorigioco da Luis Suarez (16). Tremavano per un calcio di rigore mancato da Fidel nell’ultimo minuto della partita (90 + 1).

Pirlo non è preoccupato per il suo lavoro

Andrea Pirlo ha dichiarato sabato che non è preoccupato di tenerlo come allenatore della Juventus anche se il titolo di campione italiano è in viaggio lontano da Torino.

L’Inter è ben posizionata per impedire alla Juventus di vincere il decimo titolo consecutivo, e Bianchi e Neri, che attualmente sono al quarto posto a cinque giorni dalla fine, non sono nemmeno sicuri della loro qualificazione in Champions League.

“Sono a posto con il mio lavoro”, ha detto Pirlo, 41 anni, in conferenza stampa prima della partita di domenica con l’Udinese.

READ  Romano Mussolini, nipote di Duchi, firma un contratto professionale con la Lazio

I media italiani hanno riferito che l’ex allenatore del club Massimiliano Allegri potrebbe tornare due anni dopo il suo licenziamento.

“Ho parlato con i proprietari qualche giorno fa”, ha detto Pirlo, entrato in carica l’estate scorsa. John Elkan, presidente della holding della Juventus, ha visitato il ritiro, scatenando speculazioni. “Non è la prima volta che vengono. È già successo tre o quattro volte e abbiamo parlato di tutto”.

L’ex nazionale italiano ha aggiunto: “Sono tranquillo sul mio lavoro e su cosa si deve fare”, aggiungendo: “Non sono influenzato da tutte queste voci”.

“Mi sto concentrando su quello che devo fare e devo portare il club in Champions League e provare a vincere la Coppa Italia”, ha detto.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *