il mafioso italiano convertitosi in pizzaiolo potrebbe sfuggire all’estradizione per un difetto formale

il mafioso italiano convertitosi in pizzaiolo potrebbe sfuggire all’estradizione per un difetto formale

” data-script=”https://static.lefigaro.fr/widget-video/short-ttl/video/index.js” >

Le conclusioni dell’Avvocato generale della Corte di Cassazione ritengono fondato il ricorso formale contro la sua estradizione proposto da Egdardo Greco, condannato all’ergastolo in Italia per omicidi di mafia.

Le Figaro Lione

Dopo due decenni di latitanza e un’identificazione a sorpresa da parte dell’Interpol nella sua pizzeria di Saint-Etienne, sarà forse la legge francese a salvare finalmente Edgardo Greco dalle carceri italiane. Almeno questo è quanto suggeriscono le conclusioni dell’avvocato generale della Corte di Cassazione in vista dell’udienza che si terrà martedì 5 dicembre. Udienza nel corso della quale il mafioso calabrese – condannato all’ergastolo nel 2014 dall’altra parte della Alpi per aver commesso diversi omicidi al soldo della famigerata ‘Ndrangheta all’inizio degli anni ’90 – impugnerà l’accordo di estradizione emesso nella primavera scorsa dalla giustizia francese su richiesta delle autorità italiane.

Tra i quattro punti sollevati dall’avvocato del sessantenne lionese, Me David Metaxas, per contestare formalmente la decisione della camera d’inchiesta della Corte d’appello di Lione del 27 aprile, il primo sembra aver colto nel segno con il parquet. Quest’ultimo riconosce infatti un’irregolarità nella composizione della camera, poiché tra i tre magistrati presenti al momento della pronuncia di questa decisione, uno dei due consiglieri del presidente non era lo stesso dell’udienza. Il che è contro la legge. In effetti lo è “considerando che in materia di estradizione il dibattito dinanzi alla Camera d’inchiesta si apre con l’interrogatorio della persona ricercata, del quale viene redatto verbale; che tale interrogatorio essendo inscindibile dai dibattiti, deve essere svolto dagli stessi giudici che partecipano all’udienza di merito e alla pronuncia della decisione..

Uno sgarbo alla giustizia?

Questa giurisprudenza della Sezione Penale della Corte di Cassazione viene ripresa dalle conclusioni dell’Avvocato Generale, che Le Figaro ha potuto consultare. «La composizione della Camera d’inchiesta era diversa al momento dell’interrogatorio del signor Greco che durante i dibattiti e le deliberazionilui scrive. Poiché la sentenza non soddisfa formalmente le condizioni della sua esistenza giuridica, si ricorre qui alla cassazione senza che sia necessario esaminare altri mezzi..

“L’accusa certamente riprende il vizio procedurale che avevamo individuato, dà il benvenuto a David Metaxas, al Figaro. Con l’importante conseguenza che quest’uomo condannato all’ergastolo in Italia potrebbe essere rilasciato, ma bisognerà aspettare l’udienza del 5 dicembre per vedere se effettivamente il provvedimento di estradizione verrà annullato.. Un errore formale che sembrerebbe un affronto per la giustizia francese mentre le autorità, italiane in particolare, si sono rallegrate di questo arresto inaspettato.

READ  Canada senza risposta contro l'Italia

Edgardo Greco era stato infatti identificato dal software di riconoscimento facciale dell’Interpol in seguito alla pubblicazione su internet di un articolo apparso sul quotidiano locale di Progresso annunciando l’apertura della sua pizzeria a Saint-Étienne. Ora detenuto nel carcere di Lione Corbas, l’uomo che dice di temere per la sua vita in caso di estradizione, si è detto pronto a scontare la pena in Francia.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *