“Il livello del Tottenham è sceso molto negli ultimi anni”, dice Conte.

Il tecnico del Tottenham Antonio Conte ha ammesso la netta superiorità del Chelsea sulla sua squadra, mercoledì, nella semifinale di andata di Coppa di Lega (0-2). Si ritiene che il livello della squadra sia peggiorato nelle ultime stagioni.

Antonio Conte non ha cercato scuse dopo che la sua squadra ha perso contro il Chelsea (0-2) nelle semifinali di Coppa di Lega mercoledì. Il tecnico del Tottenham, nominato a novembre in sostituzione di Nuno Espirieri Santo, ha notato da diverse stagioni un peggioramento del livello della rosa.

>> Iscriviti alle offerte di RMC Sport per guardare la Premier League inglese

“Conosco la situazione, al momento è molto chiaro che c’è un grande divario. Dobbiamo cercare di lottare per rimanere in una buona posizione nel torneo. Ma se pensiamo che ci stiamo avvicinando penso che siamo su strada sbagliata”, ha detto il tecnico azzurro dopo l’incontro. È stata una partita difficile fin dall’inizio, il Chelsea è stato molto più bravo di noi”.

“Sono sempre molto onesto con i miei giocatori”

E ha aggiunto: “Se si confrontano le due squadre non c’è paragone, stiamo parlando di una squadra pronta a vincere e oggi abbiamo visto la differenza tra le due squadre. Una squadra in mezzo. Questa partita ha confermato quello che ero. pensare. La differenza tra le due squadre. Negli ultimi anni il livello del Tottenham è diminuito molto”.

Nonostante questa feroce osservazione, l’ex allenatore di Juventus, Chelsea e Inter non perde la fiducia e vuole pazienza. Ha concluso: “Dobbiamo essere umili, capire la situazione in questo momento e continuare a lavorare per migliorare i nostri giocatori. Sono sempre molto onesto con i miei giocatori e dobbiamo rendere omaggio alla prestazione del Chelsea. Mi piace dire la verità e il bene. Una bugia che non si va da nessuna parte. Dobbiamo. Stiamo cercando di cambiare questo, piano, piano. È impossibile cambiare la situazione in uno o due mercatini”.

READ  Quei demoni che dovrebbero stare attenti nei quarti di finale

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.