Il gruppo finanziario del G7 sta per concludere un accordo su una tassa globale sulle multinazionali

Si incontrano per la prima volta dalla pandemia in un vertice potenzialmente storico, venerdì a Londra. I ministri delle finanze del Gruppo dei sette paesi più ricchi dovrebbero concordare un’imposta sulle società congiunta del 15%.

Il summit finanziario del G7 che si terrà il 4-5 giugno a Londra sarà storico? La stampa internazionale è piena di ottimismo, mentre l’ipotesi di un accordo globale su un’aliquota minima dell’imposta sulle società non è mai stata credibile.

Questa mattina, su una piattaforma firmata dai maggiori banchieri tedeschi, italiani, francesi e spagnoli in custodeintitolato “Un accordo globale sull’imposta sulle società a portata di mano: realizziamolo”, ha dato Il. si impegnano Prendere una posizione comune sulle nuove tasse internazionali dalla riunione dei ministri delle finanze del G7 a Londra Questo venerdì, per raggiungere un “Global Convention al G20 di Venezia di luglio”. Il Gruppo dei Sette comprende Germania, Canada, Stati Uniti, Francia, Italia, Giappone e Regno Unito.

Tassare le multinazionali è il serpente delle relazioni internazionali, sempre rifiutato dai paesi che fanno del loro miele una tassa minima per ospitare le sedi delle più grandi corporazioni. “Chi avrebbe mai pensato, qualche anno fa, che il G7 avrebbe discusso dell’aliquota fiscale globale minima per le multinazionali?” interrogare No Libre Belgio Nell’editoriale aggiungendo: Tuttavia, il club delle vecchie economie ricche del pianeta deve

[…]

READ  Nel mondo di Andrea Bocelli | Rivista di Montreal

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *