Il giocatore non ha alcun risentimento

Il giocatore non ha alcun risentimento

Juba Tawabi, Media365, pubblicato lunedì 30 ottobre 2023 alle 16:10.

Paul Pogba, il centrocampista della Juventus Torino, non è stato accecato dai suoi parenti sospettati di aver avuto un ruolo nel suo rapimento nel marzo 2022.

Il campione del mondo 2018 ha avuto una serie di disavventure negli ultimi anni. Il 30enne è stato ricoverato in ospedale ed è stato recentemente messo da parte dal club del Torino dopo essere risultato positivo al deficit di testosterone.

Oltre ai suoi problemi atletici e al presunto doping, il nativo di Lagny-sur-Marne è stato anche al centro di un caso che ha fatto notizia per mesi. Paul Pogba ha sporto denuncia dopo essere stato rapito e minacciato da estorsori che gli chiedevano 13 milioni di euro.

“La verità verrà fuori”

Durante lo scontro organizzato dai due giudici inquirenti incaricati del caso, il 15 settembre in un tribunale di Parigi, l’internazionale francese ha assicurato ai suoi parenti sospettati di aver avuto un ruolo nel suo rapimento che “lo faranno”. Sempre un posto nel suo cuore “, svelato Agenzia di stampa francese. Durante questo scambio, i giudici hanno cercato di comprendere i rapporti finanziari tra l’ex centrocampista del Manchester United e i suoi parenti.

La verità verrà fuori. (…) Nonostante tutto quello che è successo, avranno sempre un posto nel mio cuoreCi avrebbe creduto… Avevo così tanto rispetto per tutti qui, erano come la mia famiglia. «È utile ricordare che cinque parenti del giocatore sono accusati di estorsione con armi, sequestro di persona ad opera di banda organizzata, nonché associazione per delinquere.

READ  Andrea Dovizioso si ritirerà prima della fine della stagione

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *