Il Cremlino condanna l’arresto di russi in Europa su richiesta di Washington

Venerdì il Cremlino ha condannato la detenzione di due cittadini russi in Italia e Germania su richiesta di Washington, che li accusa di vendere illegalmente tecnologia statunitense a compagnie di armi in Russia.

• Leggi anche: I sostenitori della Russia accusano l’Ucraina di aver bombardato le evacuazioni, Kyiv ha negato

• Leggi anche: L’Ucraina accusa la Russia di voler distruggere una diga vicino a Kherson

• Leggi anche: Biden accusa i repubblicani di voler forse tagliare gli aiuti finanziari statunitensi all’Ucraina

Il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov ha risposto: “Condanniamo tali arresti di cittadini russi”, impegnandosi a “fare tutto il possibile” per difendere queste due persone.

Uno di loro, Artyom Os, arrestato lunedì all’aeroporto di Milano, è figlio del politico russo Alexander Os, governatore della regione siberiana di Krasnoyarsk.

Un altro sospettato russo nel caso, Yuri Orekhov, è stato arrestato lunedì in Germania. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato che avrebbe chiesto l’estradizione dei due uomini negli Stati Uniti.

Washington li accusa, insieme ad altri tre broker petroliferi russi e venezuelani, di acquistare componenti elettronici dagli Stati Uniti allo scopo di equipaggiare aerei, radar o missili, e di rivenderli a compagnie di armi russe, per aggirare le sanzioni in vigore.

Parte di questa attrezzatura è stata utilizzata, secondo gli Stati Uniti, sui campi di battaglia ucraini.

Si sospetta che questa rete abbia utilizzato la stessa società di copertura per spostare centinaia di milioni di barili di petrolio venezuelano in Russia e Cina.

Questi arresti arrivano in un momento in cui Mosca e Washington stanno attualmente conducendo trattative per lo scambio di prigionieri, tra cui la cestista americana Brittney Grenier, condannata a nove anni di carcere in Russia per traffico di droga.

READ  Netflix aumenta il suo "tocco francese" nel 2021

Giovedì, la portavoce diplomatica russa, Maria Zakharova, ha denunciato questi due nuovi arresti come “presa di ostaggi” politica.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *