Il ciclista professionista Antoine Duchesne annuncia il suo ritiro

Il ciclista professionista Antoine Duchesne ha annunciato il suo ritiro dallo sport all’età di 31 anni. Il Gran Premio del Quebec e quello di Montreal saranno le sue ultime gare professionistiche.

“Sarà il mio ultimo Gran Premio. Ho deciso di ritirarmi. Ho raggiunto il livello che ho sempre desiderato. Voglio stare con la mia famiglia. È tempo di fare qualcos’altro”, ha riassunto l’atleta.

L’olimpionico di Rio avrebbe potuto continuare l’avventura nel 2023, ma ha preferito rifiutare un contratto con la sua rosa Groupama-FDJ. Anche il team Israel-Premier Tech era pronto ad accoglierlo. Per lui era importante scegliere il momento giusto per ritirarsi e non aspettare troppo a lungo la stagione.

“Non vedi molti piloti rifiutare i contratti quando possono andare avanti. Per me, questo è ciò che rende la storia migliore. Sono emotivo, ma non ho alcuna tristezza”, ha detto con diverse interruzioni e qualche lacrima.

Con voce tremante, Duchesne ha detto che voleva celebrare i suoi successi personali.

“Mi sento così orgoglioso”, ha aggiunto, seguito da un forte grido di suo figlio Jules, che aveva solo pochi mesi.

“Quando ripenso al ragazzino di Chicot che partì all’età di 17 anni con un biglietto di sola andata per la Francia e sognava di diventare un giorno un ciclista professionista. Non avrei mai pensato di essere qui in 13 anni per raccontarlo tu quel sogno, l’ho realizzato.

Antoine Duchesne ha partecipato al Tour de France 2016 e 2022. Nel corso degli anni, la sua carriera è stata costellata da molti infortuni. All’inizio della Grande Bouclay lo scorso giugno in Danimarca, ha detto a The Journal che ora trovava difficile lasciare la sua famiglia per prendere parte agli eventi.

READ  Tolovo tornerà, Baresi può imitarlo

“Ho sempre detto che la famiglia è la cosa più importante e oggi lavoro di conseguenza. È una fine, ma solo un capitolo. Ho scelto di fermarmi alla fine della mia migliore stagione lavorativa in modo che l’incisione potesse essere più bella. È ora di provarne altre ‘viaggi’. Grazie a tutti. E’ stata una ‘crocchia’ “Ride!” ha concluso il futuro pensionato.

Con la mano rotta, Duchesne potrebbe correre nell’ultima gara della sua carriera domenica a Montreal. C’erano alcuni eventi in Italia nel suo programma, ma il suo corpo è ferito e potrebbe volerci del tempo prima che le sue ferite guariscano.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.