Il Belgio non porterà richiedenti asilo dall’Italia

Di fronte all’ultimo appello dall’Italia per distribuire la gestione dei migranti in arrivo sulle sue coste all’interno dell’UE, il Segretario di Stato Sammy Mahdi ha detto giovedì che “trasloco ad hoc“i migranti in Belgio non lo sarebbero”non è l’approccio giusto“.

La ricollocazione è un meccanismo europeo che mira a selezionare i richiedenti asilo con un “manifesto bisogno di protezione internazionale” nei paesi situati “nella prima riga”Dei confini dell’Unione Europea (come Grecia e Italia) e di trasferirli in altri Stati membri, secondo criteri diversi. Una volta “rilocalizzare”, Questi richiedenti potranno continuare la loro domanda di protezione internazionale ed essere accettati lì.

Rifugiati sì, non richiedenti asilo

Per una soluzione duratura, è necessario un “screening chiaro alle frontiere esterne“, per evitare l’afflusso di persone che non soddisfano le condizioni per la protezione internazionale, ha affermato il suo gabinetto. È anche necessario”un meccanismo di solidarietà organizzata“come quello proiettato dal”Patto su migrazione e asilo“del commissario europeo Ylva Johansson, aggiunge il comunicato.

Attualmente, questa proposta di “patto“bloccato nelle trattative tra gli Stati membri dell’Ue, anche se c’era d’altronde un accordo per creare una nuova agenzia Ue per l’asilo. Questa recente notizia era stata accolta con entusiasmo anche dalla Segreteria di Stato. La nuova agenzia dovrebbe, tra l’altro , giocano un ruolo nell’identificazione delle situazioni di crisi acuta a livello di accoglienza, ha sottolineato il gabinetto di Mr. Mahdi (CD&V).

READ  Dayane Mello: "Mi sono fatto più nemici che amici qui" - Grande Fratello VIP

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *