I vaccini mRNA non hanno alcun effetto sulla qualità e quantità dello sperma… Al contrario

primario

  • Condotto su 45 uomini adulti sani che hanno ricevuto due dosi del vaccino mRNA (Pfizer o Moderna), lo studio ha dimostrato che la vaccinazione non ha influenzato la qualità, la concentrazione o la motilità dello sperma.
  • Gli uomini con un basso numero di spermatozoi anche dopo la seconda dose hanno mostrato un aumento significativo del numero di spermatozoi mobili.

I vaccini con RNA messaggero influiscono sulla fertilità maschile? Mentre in Francia quasi il 70% della popolazione adulta riceve ora un programma di vaccinazione completo, questo argomento è stato a lungo sostenuto dagli “antiossidanti” per giustificare il loro rifiuto di essere vaccinati. Secondo loro, i vaccini a RNA messaggero (Pfizer e Moderna) potenzialmente danneggiano la fertilità e addirittura li rendono sterili.

Uno studio è stato pubblicato lo scorso giugno in gamma Dimostra che queste vaccinazioni, al contrario, non hanno effetto sui parametri degli spermatozoi, cioè sulla loro concentrazione, motilità o numero totale.

Più sperma mobile

I ricercatori dell’Università di Miami (USA) hanno condotto questo studio prospettico monocentrico su 45 uomini sani, di età compresa tra 18 e 50 anni (età media 28), da dicembre 2020 a gennaio 2021. Tutti hanno fornito un campione di sperma dopo 2 Sette giorni di astinenza prima di prendere la prima dose del vaccino. 21 (46,7%) hanno ricevuto il vaccino Pfizer e 24 (53,3%) hanno ricevuto il vaccino Moderna. Un secondo campione di sperma è stato fornito circa 70 giorni dopo l’iniezione della seconda dose.

Le analisi eseguite dai ricercatori hanno incluso la misurazione del volume dello sperma, della concentrazione dello sperma, della motilità degli spermatozoi e del conteggio totale degli spermatozoi mobili (TMSC).

READ  Cuccioli e noi: una questione di genetica

I risultati hanno mostrato che la concentrazione media di spermatozoi al basale e TMSC erano rispettivamente di 26 milioni/ml e 36 milioni. Dopo la seconda dose di vaccino, la concentrazione media di sperma è aumentata significativamente a 30 milioni/ml e la TMSC media a 44 milioni. Ma non è tutto, perché i risultati mostrano anche un aumento significativo del volume e della motilità degli spermatozoi.

Dei 45 partecipanti, 8 avevano l’oligospermia prima del vaccino, cioè avevano una concentrazione di sperma anormalmente bassa nel loro sperma. Di questi otto volontari, 7 hanno aumentato la concentrazione di spermatozoi.

Confini in studio

Per i ricercatori, questi risultati mostrano chiaramente che i vaccini che contengono mRNA e non un virus vivo non influenzano la qualità o la quantità dello sperma. Tuttavia, hanno avvertito che questi risultati dovrebbero essere tenuti a mente, perché sono stati ottenuti da un piccolo campione di partecipanti, in buona salute e in assenza di un gruppo di controllo. Inoltre, sono consapevoli che questo aumento dei parametri spermatici può essere dovuto anche a un prolungato periodo di astinenza prima del secondo prelievo.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *