I ragni usano la loro tela per ascoltare meglio

“Monsters of Science” è come una raccolta di storie. Belle favole raccontate da vivere in tutta la loro freschezza. Ma anche in tutte le sue complessità. Arco per ammirare i tesori del mondo. In questo nuovo episodio, scopriamo il piccolo mostro che non è sempre il più famoso: il ragno.

Sarai anche interessato


[EN VIDÉO] In che modo i ragni tessono le loro tele?
I ragni sono meravigliosi. Nonostante le loro piccole dimensioni del cervello, sono capaci di comportamenti complessi. Come costruire una rete. Utilizzando telecamere a infrarossi e intelligenza artificiale, i ricercatori della Johns Hopkins University (USA) sono stati in grado di documentare il processo. Un tipo di ballo le cui regole ora devono essere chiarite. E per capire come sono regolati dal cervello del ragno. (in inglese) © Johns Hopkins University

Per vincere le tue paure, devi sapere come domarle. Questo è il consiglio che mi ha dato lo psicologo che ho consultato qualche anno fa. Conoscere meglio i ragni avrebbe dovuto aiutarmi a superare la mia claustrofobia. me’aracnofobiaPer coloro che hanno la fortuna di ignorarlo, lo è Paura dei ragni. Una paura irrazionale che è diventata opprimente per me… quando mi sono trasferito a casa da solo. E che ho deciso di parlare del giorno in cui sono venuto a scaricare un intero pacchetto di pesticidi su uno di questi mostri che si erano fatti strada vasca da bagno !

Per dirti tutto, hai fatto molta strada. Perché, nel tipo di aracnofobia, ero nella fase di un vero attacco d’ansia. Ricordo questo diario che non potevo aprire. Solo perché c’era l’immagine di un ragno sulla copertina. Quindi è stato prima necessario accettare di scrivere solo la parola. a penna. Su tastieraDail computer. Accetta di guardare le immagini dei ragni. Poi i video. Bellissimi video, inutile dirlo. Non ho trovato quell’orrore oggi social networks .

READ  Legami genetici tra disturbi alimentari e disturbi mentali

E poi ho potuto imparare a scoprireessendoda ragno. la sua stoffa. la sua morale. le sue peculiarità fisico – fisico . Ehi, lo sapevi che i ragni non hanno le orecchie? Almeno non nel senso che… lo intendiamo! Tuttavia, questo non sembra impedire ad alcuni di loro, non solo di sentirsi vibrazioni Dalle loro prede quando catturate nel web, ma anche per interagire letteralmente con i suoni. Grazie ai recettori nervosi sui loro piedi che agiscono un po’ come le orecchie. catturare onde sonoree trasmettere gli impulsi a cervello di ragno .

Sente arrivare la sua preda, ma anche i suoi predatori

I ricercatori ora credono che i ragni – almeno alcuni – abbiano un udito acuto. Potevano sentirci parlare dall’altra parte della stanza. Anche se quello che sentono suona più come una conversazione telefonica di scarsa qualità. E bisogna ammetterlo, nulla dice che i ragni siano davvero interessati a quello che possiamo dire…

Da dove possiamo cominciare a porci la domandaintelligenza Di questi piccoli mostri, quando notiamo che sono in grado di tessere reti che fungono da amplificatori. un po’ come le antenne radiotelescopiche stiamo puntando al cielo sperando di catturare a strano messaggio .

I ragni sono come li chiamano gli anglofoni ponte ragno » o cenereragno incrociato » – capire, “Ponte dei ragni” dove “ragno incrociato grigio” – e che vivono in tutta Europa e in gran parte del Nord America, a quanto pare, hanno imparato a tessere reti che fungono da orecchio esterno . Dipinti che possono essere trasformati in timpano Il più efficiente in natura.

READ  Benefici del ballo

quelliragnateleMisurano fino a 10.000 volte le loro dimensioni corporee. Le sue vibrazioni possono essere trasmesse asensoriI nervi – che non sono altro che specie di minuscoli peli – sulle gambeArchitetti. Per far loro sentire uccelli o grilli situati a diversi metri di distanza. Raggiunge almeno dieci metri anche i ricercatori immaginano. Resta da confermare che i ragni sono davvero in grado di distinguere i suoni prodotti dall’uno e dall’altro. I suoni prodotti dal predatore e dalla preda. Ma sembra che questi ragazzini siano decisamente… non così stupidi!

Interessato a quello che hai appena letto?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.