I primi afgani ad arrivare a Parigi: “Queste persone hanno avuto le loro professioni e posizioni minacciate dai talebani”

Il primo volo di 184 civili afgani è atterrato mercoledì sulla pista dell’aeroporto di Roissy Charles de Gaulle nella regione di Parigi. Giovedì sera dovrebbero arrivare circa 200 persone. Didier Lecce, direttore generale dell’Ufficio francese per l’immigrazione e l’integrazione (Ofii), ha spiegato ai migranti l’organizzazione di queste evacuazioni di emergenza. E dettaglia il resto delle loro cure sul suolo francese.

I clienti OFII accolgono i primi arrivi da# Afghanistan dopo la caduta # Kabul. Su questo primo volo: 110 adulti e 76 bambini. Il messaggio è stato pubblicato sull’account Twitter dell’Ufficio francese per l’immigrazione e l’integrazione (Ofii), l’organismo incaricato di garantire l’assistenza ai richiedenti asilo e ai rifugiati sul suolo francese.

Mercoledì 18 agosto, un aereo dell’Aeronautica Militare è atterrato sulla pista dell’aeroporto Roissy Charles de Gaulle di Parigi. era sull’aereo 184 civili afgani. Tutti sono stati evacuati d’urgenza dopo la caduta di Kabul, caduta nelle mani dei talebani.

Questo è il secondo aereo in arrivo a Parigi da quando il governo ha istituito un ponte aereo per evacuare francesi e afgani dal Paese. Il primo aereo, lunedì 16 agosto, era già atterrato. Trasportava principalmente cittadini francesi.

Questa sera è previsto l’atterraggio di un altro volo in transito per Abu Dhabi [jeudi 19 août] È stato raggiunto da infografica migranti, ha affermato Didier Lesche, direttore generale di Ofii, senza fornire dettagli sul numero totale di afghani che sarebbero stati a bordo.

Viene messo in quarantena e poi va in ricovero

In totale, dall’inizio dell’offensiva talebana, quasi 800 afgani sono stati evacuati in Francia. “Tra marzo e luglio, abbiamo effettivamente portato 624 afgani. Le persone che sostanzialmente hanno lavorato a fianco dell’esercito francese”, spiega Didier Lecce.

READ  Olimpiadi 2021: il Comitato Olimpico Internazionale ha imposto sanzioni all'Italia per la sua ingerenza politica?

I profili delle persone che arrivano oggi variano. “Sono medici, artisti, persone del mondo della cultura. Persone che sono state prese di mira dai talebani per le loro professioni, le loro azioni e i loro atteggiamenti”.

Tutti saranno messi in quarantena negli hotel di Hauts-de-Seine, nella regione di Parigi. “In secondo luogo, saranno indirizzati a strutture di accoglienza a lungo termine”, ha detto Didier Leske. Da lì, inizierà il processo amministrativo per la tua domanda di asilo. “Dovranno seguire la consueta, seppur accelerata procedura: passare davanti allo sportello unico [s’enregistrer à la préfecture, NDLR] Poi prima di Ofpra.” Hanno anche diritto all’Asylum Seekers Allowance (ADA).

“Vecchi afgani che non hanno mai pensato di venire in Francia”

Ogni volta che arrivi all’aeroporto di Parigi, Ofii, France Terre Asile, traduttori e interpreti sono disponibili per aiutare e guidare le persone. “Sono persone confuse, ovviamente, scioccate dalla situazione nel loro Paese. Queste sono persone che non hanno mai pensato di partire, e che sono cresciute professionalmente”, ha detto Didier Lecce.

>> Da rileggere: “Spero che la Francia non mi abbandoni”: dopo il discorso di Emmanuel Macron, le poche speranze di un aiutante dell’esercito francese

Non hanno il “solito profilo” dei richiedenti asilo afgani arrivati ​​in Francia negli ultimi mesi e anni – e che si trovano sulla costa settentrionale della Francia, verso Calais e Grands-Synth. “Sono più grandi. Non appartengono alla stessa classe sociale. Non hanno organizzato il loro arrivo, perché non hanno mai pensato di venire qui”, descrive il direttore generale di Ofii. “Hanno lasciato tutto in fretta.”

Evacuazioni in tutta Europa

Anche a livello internazionale sono in aumento le evacuazioni di emergenza. Il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato mercoledì che il Regno Unito è stato in grado di ricevere 306 britannici e 2.052 afgani “in completa sicurezza”.

READ  Titolo Inter, consegna necessaria

Il ministero degli Esteri tedesco ha affermato che la Germania ha già evacuato 500 persone. La Spagna, da parte sua, iniziò la prima serie di manovre con tre aerei militari. Un gruppo di oltre 50 spagnoli e collaboratori afgani, in viaggio da Kabul via Dubai, dovrebbe arrivare in Spagna giovedì, secondo il governo.

In Italia, mercoledì sono atterrate a Roma su un aereo militare 86 persone: italiani, afgani e le loro famiglie, oltre a membri della Nato e dell’Unione Europea, secondo il ministero degli Esteri. Si prevede l’arrivo sulla penisola di circa 200 persone in più.

Inoltre, 84 persone, per lo più afgane, hanno volato mercoledì da Kabul a Copenaghen, ha annunciato il primo ministro danese Mette Frederiksen.

L’esercito americano ha già evacuato più di 3.200 persone, compreso il personale statunitense, utilizzando aerei militari. Inoltre, circa 2.000 esuli afgani sono stati trasferiti negli Stati Uniti. Il paese prevede di evacuare più di 30.000 persone attraverso le sue basi in Kuwait e Qatar.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *