I Bleuets iniziano idealmente il loro Torneo Sei Nazioni contro l’Italia

Su un campo intriso di pioggia caduta tutto il pomeriggio, sotto gli occhi di 6.000 spettatori tra cui Serge Simon, vicepresidente della FFR, Didier Lacroix, presidente dello Stade Toulousain o l’ex giocatore Philippe Sella, il francese Jean-Marc Bederede ha mostrato grande bravura nel soffocare progressivamente i valorosi italiani che a fine partita erano troppo disordinati. Hanno vinto ampiamente (41-15) venerdì contro l’Italia per iniziare il loro Torneo Sei Nazioni.

La Francia ha segnato una prima meta al 14′ dall’esterno sinistro Enzo Reybier dopo un contropiede ben eseguito, scandito da una chistera del mediano di mischia Baptiste Jauneau, poi altre due mete sarebbero state segnate da Émile Dayral e Axel Bevial. Una forte meta del gruppo italiano ha dato qualche speranza alla piccola Nazionale poco prima dell’intervallo (22-7).

Gli italiani sono tornati rinvigoriti sul prato di André-et-Guy Boniface nell’immagine di questa furiosa prova al 43′ dell’esterno Lorenzo Pani. Al 72′, l’esterno Max Auriac ha segnato un leggero contropiede, regalando alla Francia il punto bonus offensivo, che ha trasformato lui stesso (38-15). Auriac ha curato la media gol dei Bleuets segnando un rigore al 78° (41-15), risultato su cui entrambe le squadre alla fine hanno lasciato.

Nelle altre partite della serata, l’Inghilterra ha vinto in Scozia (41-25) e l’Irlanda ha surclassato il Galles (53-5).

READ  L'Italia insiste perché la Tunisia riconquisti la sua "normalità democratica" attraverso un dialogo inclusivo

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.