Ho bisogno di un permesso sanitario per fare la spesa in Italia?

Domanda di Pascal

Serve un permesso sanitario per fare la spesa a Ventimiglia?

ciao Pasquale,

No, non è necessario mostrare l’impronta della zampa per passare qualche ora oltre confine.

Infatti, i viaggiatori provenienti dalla Francia, entrando in territorio italiano, non sono tenuti a presentare un test PCR negativo o test antigenico con data inferiore a 48 ore, e prova di vaccinazione completa o certificato di cura inferiore a 6 ore.Mesi, purché di questi condizioni:

Una permanenza non superiore a 120 ore per esigenze lavorative, sanitarie o emergenziali assolute;

– transito, con mezzi privati, sul territorio italiano per un periodo non superiore a 36 ore (è il caso che ti riguarda, Pascal);

– lavoratori frontalieri che entrano ed escono dal territorio nazionale per comprovati motivi di lavoro e per il successivo rientro nel luogo di residenza, residenza o residenza;

– dipendenti di aziende ed enti con sede legale o secondaria in Italia per viaggi all’estero con comprovate esigenze lavorative non superiori a 120 ore;

Alunni e studenti che seguono un corso di studio in un Paese diverso da quello di residenza, residenza o residenza, e al quale fanno ritorno ogni giorno o almeno una volta alla settimana;

– personale di trasporto;

– viaggiatori vaccinati (14 giorni dopo l’ultima iniezione);

– Bambini sotto i 6 anni.

Sono disponibili tutte le ultime informazioni sul viaggio Francia e Italia Sul sito del Ministero degli Affari Esteri.

Buona spesa (e non dimenticate di portarci un pezzo di pecorino!)

READ  Riprendere! Eric Zemmour sogna un destino italiano

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *