Ho bisogno di un permesso sanitario per fare la spesa in Italia?

Domanda di Pascal

Serve un permesso sanitario per fare la spesa a Ventimiglia?

ciao Pasquale,

No, non è necessario mostrare l’impronta della zampa per passare qualche ora oltre confine.

Infatti, i viaggiatori provenienti dalla Francia, entrando in territorio italiano, non sono tenuti a presentare un test PCR negativo o test antigenico con data inferiore a 48 ore, e prova di vaccinazione completa o certificato di cura inferiore a 6 ore.Mesi, purché di questi condizioni:

Una permanenza non superiore a 120 ore per esigenze lavorative, sanitarie o emergenziali assolute;

– transito, con mezzi privati, sul territorio italiano per un periodo non superiore a 36 ore (è il caso che ti riguarda, Pascal);

– lavoratori frontalieri che entrano ed escono dal territorio nazionale per comprovati motivi di lavoro e per il successivo rientro nel luogo di residenza, residenza o residenza;

– dipendenti di aziende ed enti con sede legale o secondaria in Italia per viaggi all’estero con comprovate esigenze lavorative non superiori a 120 ore;

Alunni e studenti che seguono un corso di studio in un Paese diverso da quello di residenza, residenza o residenza, e al quale fanno ritorno ogni giorno o almeno una volta alla settimana;

– personale di trasporto;

– viaggiatori vaccinati (14 giorni dopo l’ultima iniezione);

– Bambini sotto i 6 anni.

Sono disponibili tutte le ultime informazioni sul viaggio Francia e Italia Sul sito del Ministero degli Affari Esteri.

Buona spesa (e non dimenticate di portarci un pezzo di pecorino!)

READ  Piaceri a tavola e interessi economici

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *