Guarda SpaceX muovere il suo razzo… a mano


La società di Elon Musk SpaceX ha aperto la strada all’atterraggio autonomo di missili orbitali utilizzando droni e sta persino pianificando di assumere i suoi enormi booster con giganteschi bracci robotici attaccati a una torre di lancio. Ma quando si è trattato di negoziare per mettere alla prova uno dei booster di nuova generazione, l’azienda futuristica ha preferito giocare alla vecchia scuola.

Il canale YouTube di Cosmic Perspective, che segue da vicino SpaceX, era presso la struttura dell’azienda a Starbase, in Texas, e ha visto una squadra pilotare manualmente un booster Super Heavy 7 da 70 metri. E lì non c’erano sistemi autonomi, connessioni laser o algoritmi di guida autonoma, c’era solo un gruppo di dipendenti, come se cercasse di controllare un toro arrabbiato in un rodeo.

Il video qui sotto è stato girato qualche giorno fa, in preparazione al successo del test statico di una versione monomotore del razzo:

lunga mappa stradale

Il Super Heavy è stato testato in precedenza, ma questo è stato il primo test del genere da eseguire da una vera piattaforma di lancio orbitale, sulla piattaforma di lancio dove probabilmente vedremo un mix di Super Heavy e Starship fare il loro primo volo nello spazio nel settimane o mesi a venire.

A partire da martedì scorso, quest’anno la rampa di lancio non aveva avuto alcun test di cottura. È stato insolitamente silenzioso poiché la società si è concentrata sull’aumento della produzione del motore Raptor, mentre attendeva importanti approvazioni normative per il primo rendering orbitale dell’astronave.

A giugno, la società ha appreso che potrebbe superare una pietra miliare, la valutazione ambientale obbligatoria, ma solo se SpaceX apporterà dozzine di modifiche al suo piano di missione.

READ  Comic-Con 2021: versione virtuale e abbreviata

La FAA deve ancora rilasciare un permesso di lancio per l’astronave per andare nello spazio, che sarà l’ultimo elemento di una lunga lista di controlli prima che un razzo progettato per portare gli umani sulla Luna e su Marte possa finalmente avere un assaggio dell’orbita.

Articolo da CNET.com Tradotto dal team di CNET France

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.