Google vuole ridurre l’attrattiva delle app sospette

Nonostante le regolari eliminazioni, Google Play Store lascia ancora spazio alle app dannose. Il suo proprietario intende combatterlo in un modo nuovo, prendendo di mira pratiche SEO ingannevoli, in particolare quelle volte a rendere le app più attraenti per gli utenti.

In futuro, gli sviluppatori ei loro designer dovranno aderire alle nuove linee guida, come accennato Luogo il bordo. Ciò consiste, ad esempio, nell’abbandonare le parole scritte in maiuscolo – a meno che non si tratti di un marchio legittimo – e rinunciare agli emoji nei nomi delle app. Gli sviluppatori saranno inoltre costretti a limitare i titoli delle app a 30 caratteri e non saranno più in grado di utilizzare grafica o testi per incoraggiare l’installazione.

Scadenza per la conformità

Queste nuove istruzioni si applicheranno a grafici, screenshot, video e brevi descrizioni utilizzate per chiarire la funzionalità dell’app. Le app che violano le nuove regole semplicemente non saranno consentite sul Play Store.

Per aiutare gli sviluppatori ad adeguarsi alle nuove regole, la società statunitense rilascerà maggiori dettagli nei prossimi mesi, prima che entrino in vigore nel corso dell’anno. Per far fronte a questi cambiamenti, Google richiederà agli sviluppatori di dare la priorità alle informazioni significative e accurate rispetto alle parole d’ordine personali come “gratuito” o “migliore”.

Mountain View richiede anche che le risorse siano tradotte e di facile lettura, in modo che gli utenti possano esprimere giudizi informati sull’opportunità di installare un’applicazione. Ancora una volta, le app che non rispettano le linee guida saranno penalizzate escludendole dalla promozione e dalla raccomandazione.

(Primario)



Hai appena pubblicato un commento sul nostro sito e ti ringraziamo. I messaggi vengono analizzati prima di essere pubblicati. Per garantire la diffusione del tuo messaggio, devi comunque rispettare alcuni punti.

READ  Post Malone si unisce al Pokémon Day per celebrare il loro 25 ° anniversario
“Il mio commento non è stato pubblicato, perché?”

Il nostro team deve elaborare diverse migliaia di commenti ogni giorno. Potrebbe esserci un ritardo tra il momento in cui viene spedito e il momento in cui il nostro team lo controlla. Se il tuo messaggio non è stato pubblicato dopo più di 72 ore di attesa, potrebbe essere stato ritenuto inappropriato. Basic si riserva il diritto di non pubblicare un messaggio senza preavviso o giustificazione. Al contrario, puoi contattarci per cancellare un messaggio che hai inviato.

Come posso assicurarmi che il mio messaggio sia convalidato?

Il tuo messaggio deve rispettare la legislazione applicabile e non contenere incitamento all’odio, discriminazione, insulti, messaggi razzisti, odiosi o anti-gay o alla loro stigmatizzazione. È inoltre necessario rispettare i diritti d’autore e i diritti d’autore. I commenti devono essere scritti in francese, lussemburghese, tedesco o inglese, in modo che tutti possano capire. È vietato l’uso di messaggi contenenti un uso improprio di segni di punteggiatura, lettere maiuscole o lingue per gli SMS. Verranno eliminati anche i post al di fuori dell’argomento insieme all’articolo.

Non sono d’accordo con la tua moderazione, cosa devo fare?

Nel tuo commento, qualsiasi riferimento a una decisione di moderazione o a una domanda al team verrà rimosso. Inoltre, i commentatori dovrebbero rispettare gli altri utenti di Internet proprio come i giornalisti editoriali. Pertanto, qualsiasi messaggio aggressivo o attacco personale a un membro della comunità verrà eliminato. Se, nonostante tutto, ritieni che il tuo commento sia stato cancellato ingiustamente, puoi contattarci su Facebook o tramite e-mail all’indirizzo [email protected] Infine, se ritieni che un messaggio pubblicato non sia coerente con questa carta, utilizza il pulsante di avviso. con la lettera contestata.

READ  HTC Vive introduce nuovi accessori per immergersi ulteriormente nella realtà virtuale
“Ho il diritto di promuovere le mie attività o convinzioni?”

Link commerciali e messaggi pubblicitari verranno rimossi dai commenti. Il team di moderazione non tollera alcun messaggio missionario, sia che si tratti di un partito politico, di una religione o di un credo. Infine, non trasmettere informazioni personali nei tuoi titoli o messaggi (numero di telefono, cognome, e-mail, ecc.).

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *