Gli storici Red Flames hanno battuto l’Italia per passare ai quarti di finale

Momento storico! I Red Flames realizzano per la prima volta nella loro storia l’impresa di vincere contro l’Italia e qualificarsi ai quarti di finale di una grande competizione.

I Red Flames lo sapevano: se l’Islanda non vinceva contro la Francia, bastava una vittoria contro l’Italia per qualificare i nostri connazionali al primo quarto di finale in una grande competizione. Contro l’ottava nazione europea, che dal 1° luglio ha appena professionalizzato il proprio calcio femminile, in particolare stabilendo uno stipendio minimo equivalente a quello dei calciatori di serie C maschili, le ragazze diIves Serneel ha vinto dolorante e ha raggiunto i quarti di finale.

Sono stati gli italiani in primis a mettere il naso fuori dalla finestra, dal primo minuto di gioco. Cristiana Girelli mettere Nicky Evrard contributo, ma non basta per ingannare la porta del KAA Gent Ladies. Non dobbiamo aspettare ancora a lungo per vedere il Belgio creare la sua prima possibilità. A seguito di una scarsa ripresa italiana, Hannah Eurlings colpisce da lontano, ma la sua mandata va appena sopra le righe.

In questo incontro dagli inizi relativamente equilibrati, Manuela Giugliano prende una brutta rimessa dalla nostra difesa. Dall’ingresso del grande rettangolo, la romanista prova ad arrotolare il tiro con il destro. Quest’ultimo passa accanto alla gabbia di Evrard. Giochiamo il ventesimo minuto di gioco. Il Belgio è in vantaggio a inizio partita, ma non riesce a trovare l’apertura.

Cinque minuti prima del riposo, bonansea riceve palla in un’ottima posizione nel rettangolo del Belgio. Avvicinandosi alla linea dei sei metri di Nicky Evrard, prova un tiro che sembra essere deviato dalla nostra porta, ma l’arbitro assegna una rimessa dal fondo. Questa è l’ultima occasione di un primo tempo in cui l’Italia si è progressivamente mostrata sempre più pericolosa, senza però trovare la rete. Il Belgio, entrato bene nella sua riunione, ha poi leggermente accusato il colpo.

READ  Italia: l'Inter passa in vantaggio al Milan una settimana prima del derby

Se i primi quattro minuti del secondo periodo sono a vantaggio dell’Italia, è il Belgio ad andare in vantaggio in questo incontro. A seguito di un calcio di punizione mal respinto, Tine De Caigny prende palla all’ingresso del rettangolo e segna il suo primo gol del torneo (0-1, 50°). Le nostre Fiamme esplodono di gioia, ma capiranno presto che questo incontro non è ancora finito. Qualche attimo dopo, Cristiana Girelli si trova solo all’ingresso del rettangolo. Il suo rimbalzo, arrotolato di destro, colpisce la traversa del nostro portiere.

Il resto dell’incontro è irrespirabile. L’Italia sta provando di tutto perché tutto torni alla parità, ma le nostre Fiamme Rosse, grazie in particolare ad un ottimo Nicky Evrard, molto presente su ogni palla, tiene la casa. Dall’inizio di un ulteriore tempo di sette interminabili minuti, Tessa Wullaertlanciato in profondità, sorprende tutti e innesca un tiro da fuori rettangolo che colpisce il pilastro della porta italiana.

Fortunatamente, il punteggio non cambierà più. Gli Heroic Red Flames si qualificano per il primo quarto di finale della loro storia in una grande competizione. Una prestazione storica, sia nel risultato che nei modi, per i Flames che questo venerdì affronteranno la Svezia.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.