Gli auguri del professor Gerard Sayan per il 2024

Gli auguri del professor Gerard Sayan per il 2024

Il professor Gérard Saillant, presidente del Brain Institute, rivolge i suoi sinceri auguri a tutti coloro che sono coinvolti con gli scienziati nella lotta contro i disturbi del sistema nervoso, lodando il loro contributo fondamentale a questa causa.

Rendi il 2024 un anno fantastico

“Questo inizio anno è per me un momento speciale per porgervi i miei più calorosi auguri di felicità. Infatti, grazie al vostro sostegno, gli scienziati dell'Istituto hanno potuto svolgere un lavoro di alto livello, facendo progressi nella comprensione del cervello e nella realizzazione di progressi significativi per curare meglio le malattie che la colpiscono.

I numerosi progressi compiuti nel 2023 sono tutti motivi per credere che i ricercatori possano avvicinarci a nuove soluzioni contro le malattie del cervello. È anche uno dei motivi del loro sostegno.

Team multidisciplinari, esperti francesi e internazionali, piattaforme tecnologiche all'avanguardia, progetti audaci… Oggi all'Istituto, tutto concorre per avvicinarci al nostro obiettivo: sconfiggere il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, la sclerosi laterale amiotrofica, la depressione, la malattia cerebrale tumori, ictus e tutte le malattie, altre lesioni cerebrali e del midollo spinale.

Insieme possiamo rendere il 2024 un anno eccezionale, avvicinandoci a una medicina più precisa e personalizzata, a beneficio di migliaia di pazienti con malattie cerebrali.

Molto felice anno nuovo 2024! »

Professor Gerard Saillant, direttore del Brain Institute.

Scoprite nel video gli auguri del professor Gérard Saillen per l'anno 2024.

READ  È possibile viaggiare nel tempo? Un astrofisico spiega la scienza dietro la fantascienza

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *