Giro. Giro d’Italia – Tadej Pogacar: “Volevo aiutare il mio amico a vincere…”

Giro.  Giro d’Italia – Tadej Pogacar: “Volevo aiutare il mio amico a vincere…”

Dopo i due successi nelle ultime due tappe, Tadej Pogacar non ho fatto passare questo ai tre Giro d’Italia. Ma lo sloveno è stato ancora attivo nel finale di questa 9a tappa, riservata ai velocisti-punzoni. Infatti, mentre Jhonatan Narvaez (INEOS Grenadiers) precedeva di qualche passo il gruppo con la fiamma rossa, lo sloveno della formazione Emirati Arabi Uniti Team Emirates ha superato un’enorme staffetta per risalire sull’ecuadoriano. Sfortunatamente, il suo velocista Giovanni Sebastiano Molano (3° giorno, ndr) non è riuscito a vincere. Ma Pogacar si è assicurato l’essenziale, conservando la maglia Rosa, che indosserà nuovamente martedì, dopo il giorno di riposo.

Tadej Pogacar, al traguardo di questa 9a tappa

“Ho un buon vantaggio in questo primo giorno di riposo…”

“La finale è stata molto difficile. Juan Sebastian Molano ha fatto un ottimo lavoro per essere davanti a noi. Quindi ho provato a dare una mano, ma non è bastato per riuscire a vincere. Se posso aiutare, soprattutto in questo tipo di finale , con strade dissestate, alti e bassi, è meglio essere davanti e anche aiutare il mio amico a vincere”, spiegare Pogacar all’arrivo.

Dopo nove tappe lo sloveno si ritrova in testa alla classifica generale, con 2’40” di vantaggio sul secondo classificato Daniele Filippo Martinez (BORA-hansgrohe). “Ho un buon vantaggio in questo primo giorno di riposo, non vedo l’ora che arrivi questa giornata tranquilla. Per rilassarmi e non pensare alla gara. È bello essere a Napoli per il giorno di riposo, è la mia prima volta qui, spero di riuscirci godetevi una buona pizza e un buon cappuccino”conclude.

READ  OGAE Lituania, Italia e Cipro 2024: Ucraina, Croazia e Italia 12 punti!

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *