Giro. Giro d’Italia – Aurélien Paret-Peintre: “Felice della mia fine del Giro”

Giro.  Giro d’Italia – Aurélien Paret-Peintre: “Felice della mia fine del Giro”

Secondo francese in classifica generale alle spalle Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Aurélien Paret-Pittore (AG2R Citroën Team) è stato al suo livello questo sabato durante la 20a tappa del Giro d’Italia. Quindicesimo nella cronometro sul Monte Lussari, staccato di 2’34”. Primoz Roglic (Jumbo-Visma), l’Alto Savoiardo ha apprezzato questo particolare momento, come ha spiegato al microfono diEurosport. “È stato brutale, ma che sia piatto o come quello di oggi (sabato), è sempre uguale a un tempo sul giro. Sei sempre solo con te stesso e devi lottare. È stato un esercizio un po’ atipico, ma è stato bello . Mi è piaciuto.”

Il crono e il Giro per Roglic, al suo posto Paret-Peintre

“Sono contento della mia ultima settimana, le gambe c’erano”

Vincitore di una tappa all’inizio del Giro (il 4° al Lago Laceno) e quindicesimo in classifica generale – prima del cronometro aveva una posizione in più, ma Sepp Kuss (Jumbo-Visma) gli è passato accanto – Aurélien Paret-Pittore può ritenersi soddisfatto delle sue tre settimane di gare, soprattutto perché nella terza settimana ha mostrato nuovamente un buono stato di freschezza. “Sono contento della mia ultima settimana, le gambe c’erano. Non mi sono indebolito, mi sento bene fisicamente, quindi sono contento della mia fine del Giro”conclude quello che eguaglierà la sua migliore prestazione assoluta domenica in un Grand Tour (è arrivato 15° nella Giro di Francia nel 2021).

READ  In Italia, la dolce vita per cinquanta liceali nella Foresta

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *